Pubblicità

American Curl, originale e inconfondibile

di Giulia Settimo

American Curl Cat Breed with twisted Ears, Sitting in front of Black Isolated background

Ancora raro e poco conosciuto, deve la sua caratteristica distintiva alla mutazione genetica spontanea delle strane orecchie ‘a virgola’, curvate all’indietro

La razza – riconosciuta nelle due varianti a pelo corto e semilungo – è piuttosto recente. Nel 1981 a Lakewood, in California, una gattina randagia nera e minuta con strane orecchie ripiegate all’indietro si presentò spontaneamente a casa dei coniugi Ruga che decisero di adottarla e chiamarla Shulamith (la protagonista femminile del Cantico dei Cantici nel Vecchio Testamento). All’inizio i suoi compagni umani furono colpiti più dal suo carattere straordinariamente docile e affettuoso che dalla piega singolare delle sue orecchie alla quale non prestarono particolare attenzione.

Alla fine dell’anno la gatta diede alla luce quattro cuccioli, due dei quali avevano le stesse buffe orecchie arricciate. Evidentemente non si trattava di un’anomalia, ma di una mutazione genetica dominante, in quanto tale trasmissibile ai figli, anche se presente in uno solo dei genitori…

Articolo pubblicato su Quattro Zampe dicembre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram