Pubblicità

LaPerm

di Giulia Settimo

Si tratta di una razza rara e relativamente recente, originata da una mutazione naturale, comparsa in diverse cucciolate di gatti di fattoria all’inizio degli anni Ottanta. Pare che nel 1982 in una fattoria dell’Oregon appartenente ai coniugi Linda e Richard Kohel, una comunissima gatta marrone abbia dato alla luce sei cuccioli, tra cui una micina assai diversa dagli altri e piuttosto strana a vedersi: aveva orecchie molto grandi ed era quasi completamente senza pelo. Con il passare del tempo, però, il pelo iniziò a crescere inspiegabilmente riccio e setoso, dandole un aspetto molto originale e aggraziato.

Lo spettacolare mantello del LaPerm è proprio così: sciolto e leggero, elastico e morbido al tatto come mohair, con boccoli e riccioli ariosi, di lunghezza variabile.

 

Anche le sopracciglia e i baffi sono ondulati. Curly (in inglese “riccioluta”) ebbe a sua volta cinque cuccioli, tutti con lo stesso caratteristico mantello, naturalmente ondulato, per effetto della medesima mutazione dominante. I gatti dell’azienda agricola, non sterilizzati, si moltiplicarono, dando origine a una colonia di felini forti e belli, dal mantello inusuale, che suscitavano crescente curiosità. Linda Kohel si rese conto di avere tra le mani esemplari molto interessanti e decise di portarli in esposizione, facendoli in questo modo conoscere a esperti e allevatori.

Nel 1995 fu avviato un vero e proprio programma di selezione della razza, che venne riconosciuta lo stesso anno da “The international cat association”, un’associazione felinofila nata negli Stati Uniti e, in seguito, diffusa a livello globale. La razza attualmente è accettata dalle principali associazioni feline, ma ancora oggi gli allevatori sono pochissimi in tutto il mondo e la sua diffusione in Europa è sostenuta solo da un esiguo numero di appassionati.

Oltre al look fuori del comune, il gatto LaPerm ha anche un carattere davvero speciale: mansueto, amorevole ed espansivo, sempre in cerca di contatto fisico, guarda diritto negli occhi e ‘parla’ con una vocina simile a un cinguettio.

Curiosissimo e giocherellone, molto intelligente e vivace, di solito ubbidiente. Qualche volta può mettersi nei guai ma, da autentico artista del furto con destrezza, è poi capace di farsi subito perdonare con il suo comportamento clownesco. Agilissimo e intraprendente, impara facilmente anche piccoli esercizi e trucchetti. È molto abile nell’usare le zampe per aprire porte, sportelli e cassetti (sembra “addirittura” per accendere le luci). Ama scovare i nascondigli più insoliti, esibirsi nel riporto, perfino giocare con l’acqua e passeggiare al guinzaglio. Per sua natura socievole e affettuoso, pur essendo piuttosto attivo, ama stare in braccio quando si guarda la tivù e condividere qualsiasi altra attività dei suoi familiari (in particolare, sonnecchiare sul divano e dormire insieme). Affabile anche con gli estranei, di solito non nega la sua amicizia neppure al veterinario. È il gatto ideale per chi cerca un micio dolce e amabile, ma al tempo stesso desidera interagire con un animale dotato di una spiccata personalità, per le famiglie con bambini, per gli adolescenti, per le persone sole, più o meno giovani. La sua gestione è molto semplice: spuntatura settimanale delle unghie e una bella spazzolata ogni due o tre giorni.

Scheda tecnica razza gatto LaPerm

  • Razza: LaPerm
  • Origine: Oregon, negli Stati Uniti, 1982
  • Ascendenza: Gatti di fattoria portatori di una mutazione genetica spontanea
  • Altri nomi: Foreign Shorthair
  • Peso: 3,5-5 kg
  • Ibridazioni: Altre razze affini
  • Temperamento: Attivo, dolce e affettuoso

Caratteristiche del gatto LaPerm

  • Testa: quasi triangolare, con contorni arrotondati, muso prominente, sopracciglia e baffi arricciati
  • Orecchie: di medie dimensioni, ben distanziate e larghe alla base, con pelo arricciato all’interno
  • Occhi: grandi e particolarmente espressivi, di colore giallo, rame, verde o blu
  • Corpo: di taglia media, compatto e muscoloso, ben proporzionato
  • Mantello: ondulato, corto e molto folto, oppure semilungo, morbido e riccioluto
  • Zampe: sottili ed elastiche, con piedi rotondi
  • Coda:  lunga e affusolata, abbellita dal pelo ondulato

Impegno richiesto per il gatto LaPerm

È un gatto facile da gestire, ubbidiente, discreto e non assillante, che però non ama la solitudine.

Cure mediche per il LaPerm

È un gatto di origini rustiche, che gode generalmente di ottima salute ed è potenzialmente molto longevo.

Socialità del gatto LaPerm

Equilibrato, socievole, particolarmente affettuoso, vivace e giocherellone.

Pelo del gatto LaPerm

Naturalmente ondulato, ma setoso, non si annoda, perciò basta pettinarlo due o tre volte la settimana. Se invece lo si bagna, bisogna poi asciugarlo naturalmente all’aria, oppure tamponandolo con un panno, per evitare che diventi crespo e appiattito.

Approfondimenti:

Vuoi conoscere altre razze feline? Guarda la nostra sezione interamente dedicata alle razze dei gatti

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €