Pubblicità

Batman: dal buio della cantina alla vita

di Claudia Ferronato

batman

Batman è vivo.

E questa è la buona notizia.
Tutti gli orrori, oramai riguardano solo il suo passato anche se il corpicino scheletrico ancora non dimentica.
Qualcuno ha lasciato Batman a lungo in una cantina nei pressi di Milano, legato zampe e muso, come un pacco, senza acqua nè cibo, in condizioni terribili, senza potersi muovere o chiedere aiuto.
Booky, così si chiamava prima, era tenuto al buio e, ovviamente, puzzava, ma forse questo gli ha salvato la vita.
Perchè, probabilmente, l’odore che emanava era troppo fastidioso e lo hanno portato in quello stato presso l’Ospedale Veterinario San Francesco.

Pubblicità

Hanno detto che non mangiava dal giorno prima e gli erano venute delle piaghe.

I medici però,batman hanno capito che la situazione era molto più grave e supponeva un periodo di maltrattamento più lungo.
Gli arti posteriori erano un’unica piaga aperta, con avanzato processo di necrosi in atto.
I veterinari lo hanno immerso in una vasca per pulire le ampie lesioni, letteralmente coperte dagli escrementi, la pelle si staccava.
Nonostante il dolore  e la febbre alta,  la bestiola riusciva a trovare la forza per scodinzolare a chi lo stava aiutando.
Purtroppo, nonostante la denuncia di maltrattamento alle autorità da parte della clinica, il cane è stato restituito ai proprietari, degli extracomunitari che vivono in condizioni disagiate.
A questo punto intervengono il Nucleo Tutela Animali e due veterinarie Asl.

 

Vista la gravità della situazione, i veterinari decidono che non può essere ricoverato nel Canile Sanitario.
Batman ha bisogno di un monitoraggio continuo, di medicazioni puntuali e cure apposite.
Per tutte queste ragioni viene dato in custodia giudiziaria a Marina titolare dell’azienda agricola La Casetta dei Sette Nani.

La condivisione in facebook

E qui il cane è amato, accudito e coccolato, come spiega Marina in un toccante post su facebook che punta a far “viaggiare” questa triste storia.
All’inizio il povero quattro zampe non riesce neppure a mangiare, per quanto è provato dal lungo digiuno.
Un po’ alla volta, però riprende e, in tre giorni, prende il primo chilo.
Il primo della decina necessaria per tornare a un peso appropriato per la sua taglia.
Purtroppo le dita di entrambe le zampe posteriori sono state amputate ma, come spiega Marina, la sua voglia di sopravvivere è prevalsa all’ignoranza e alla cattiveria umana.
I segni dei legacci sul muso parlano da soli.
Medicine, cure e tanto affetto stanno riportando il cane a un’esistenza normale, fatta di giochi e interazione con gli altri cani e le persone.
Le ferite stanno guarendo e il peso continua ad aumentare.
Ora, nei confronti degli ex proprietari, è in corso un procedimento penale.
Ma Batman ha già vinto e ora lo aspetta una vita serena, quella che merita ogni creatura vivente.

Info:
La Casetta dei Sette Nani

di Claudia Ferronato

 

 

 

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram