Pubblicità

Canicross: uno sport all’aria aperta perfetto per te il tuo cane

di Redazione Quattro Zampe

canicross attrezzatura
foto Valerio Ornati

In Italia, si sa, ci sono davvero pochi posti in cui possiamo portare il nostro cane a passeggio e lasciarlo libero dal guinzaglio. Per chi ama fare sport con il proprio peloso questi divieti posso risultare davvero costrittivi e condizionare le scelte sull’attività da seguire o, in alcuni casi, comportare la rinuncia da parte del padrone a praticare sport con il suo cane. Un progetto del CSEN, però, ha ovviato a questo problema dando vita al Canicross, un vero e proprio sport a “sei zampe” in cui proprietario e peloso possono correre in parchi e zone verdi della città senza alcun tipo di restrizione.

Uno sport che lega

canicross attrezzatura
foto Valerio Ornati

Il Canicross è una disciplina alla portata di tutti sia a livello fisico, che economico. Permette di correre o passeggiare con il proprio amico a quattro zampe, in piena libertà e immersi nella natura, migliorando notevolmente il rapporto e la complicità del binomio, oltre, chiaramente a giovare alla salute di entrambi. Questo sport consente al padrone di allenarsi con le mani libere, pur avendo sempre il proprio cane legato a sé. Esistono delle pettorine speciali per i pelosi, che limitano gli inconvenienti causati da un equipaggiamento inadeguato e garantiscono al cane il massimo della comodità e libertà di movimento durante gli allenamenti. A proposito di questo, ecco l’elenco di ciò che ti servirà per cominciare a praticare questa disciplina:

  • una cintutra per te. Va posta intorno al bacino per assicurarti di correre nel pieno comfort ed evitare che si creino problemi di eccessiva pressione sulla colonna vertebrale.
  • Una pettorina per il cane. La raccomandazione è di sceglierla bene a seconda sia del fisico del tuo peloso, che dello stile della sua corsa.
  • Una linea (o guinzaglio). Questo è lo strumento che vi collega l’un l’altro e che va agganciato da una parte alla pettorina del cane e dall’altro, alla tua cintura.
  • Un ammortizzatore. Per evitare eventuali improvvisi strattoni è necessario che tra il conduttore (che sarai tu, anche se Fido corre davanti a te) e il cane vi sia un sistema che ammorbidisca e non sia impattante o traumatico sul fisico, in caso di un’improvvisa frenata, uno scatto brusco e più veloce del tuo cane o di un cambio repentino di direzione.

Il progetto del CSEN

canicross attrezzatura
foto Valerio Ornati

Questa iniziativa del Centro Sportivo Educativo del Csen-Cinofila si prefigge lo scopo di far conoscere il Canicross anche a livello agonistico, promuovendo sul territorio italiano moltissime competizioni, studiate e organizzate appositamente per fare in modo che ogni binomio partecipante s’impegni nella gara godendosi, comunque, i bellissimi circuiti immersi nella natura. Le manifestazioni organizzate dal Csen-Cinofila si svolgono nel rispetto delle zone verdi e garantiscono la piena sicurezza ai concorrenti; un’occasione originale e imperdibile per trascorrere una giornata di sport e affiatamento con il proprio amico a quattro zampe. Ecco, dunque, i sette consigli necessari per iniziare a praticare subito e correttamente questo sport:

  1. Iniziare gradualmente gli allenamenti. Sarà importante sia per te, che per il tuo cane, non buttarsi a capofitto nella corsa, se siete entrambi fermi da un po’. Si pensa, spesso ed erroneamente, che il cane possa percorrere grosse distanze senza accusare la stanchezza, ma non è così: come per l’uomo, anche il cane ha bisogno di esercitare il fisico per diventare pian piano più resistente agli sforzi.
  2. L’attrezzatura giusta è il segreto di una corsa in allegria. Scegli una pettorina apposita per il tuo amico a quattro zampe, una cintura e un guinzaglio con ammortizzatori elastici che si leghi a te e a lui. Inizialmente potrai usare materiale facilmente reperibile in qualsiasi negozio per pet e creare da solo l’imbracatura.
  3. Fai attenzione ai controlli medici e veterinari. Se appuri che questo sport piace molto sia a te che al tuo peloso, potrai passare a un’attrezzatura più specifica per il Canicross, ma attenzione, se intendi iniziare un allenamento agonistico, accertati che le condizioni fisiche, tue e del tuo cane, siano adeguate per questa disciplina.
  4. Tieni sempre conto della temperatura esterna. I cani hanno un sistema di raffreddamento corporeo differente da quello umano, perciò una temperatura che a te può sembrare piacevole, non necessariamente lo sarà anche per il tuo pet.
  5. Questo sport non è adatto a tutti cani. Alcune razze, quelle dal muso corto ne sono un esempio lampante, non sono morfologicamente adeguate e pronte alla corsa. Le razze del Nord, come il Border Collie, i Bracchi o i Breton, invece, sono ottime sulle lunghe distanze e assolutamente indicate per questa attività.
  6. Se non si corre, questo sport è adatto a tutti. Nessuno vieta, infatti, di praticarlo a ritmi meno elevati della corsa. Questa disciplina rimane, comunque, un modo allegro e salutare di passare del tempo con il proprio cane;
  7. Stai attento allo stomaco del tuo amico a quattro zampe. È molto importante non farlo mangiare né subito prima, né subito dopo l’attività. I cani sono soggetti a una patologia molto grave, che contorce loro lo stomaco. Se questo organo è in attività durante l’allenamento il rischio che correte, tu e il tuo peloso, è molto alto.

Correre con il tuo cane diventerà un momento quotidiano così importante che nulla potrà impedirti di ritagliare uno spicchio del tuo tempo per dedicarti a lui e al Canicross.

 

di Stefano Battaglini

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Quattro Zampe su Instagram