Pubblicità

Cavalier King, innata eleganza

di Redazione Quattro Zampe

Cavalier King

Le origini del Cavalier King Charles Spaniel sono veramente antiche. A testimoniarlo sono gli antichi dipinti che ritraggono questi cagnolini in compagnia dei sovrani o nobili dell’epoca.

Pubblicità

La razza è stata fortemente voluta e allevata da Carlo I d’Inghilterra, la leggenda narra che anche nel finale tragico dell’esistenza del sovrano, i suoi due Cavalier lo accompagnarono sul patibolo, furono ghigliottinati insieme e il particolare più macabro fu che le tre teste caddero all’unisono.

Si narra che il Cavalier quando appoggia la testa tra le zampine con aria sconsolata pensi a quel nefasto evento.

Cavalier King Il successore Carlo II si appassionò ancor di più a questi piccoli cani e insieme alla moglie continuarono la selezione dei Cavalier, il sovrano, inoltre, promulgò addirittura una legge che garantiva ai suoi adorati l’accesso al Parlamento e ad altri luoghi nei quali i cani non potevano accedere, così da potersene non separare mai.

La razza si espanse nelle altre corti europee e ogni casata reale prediligeva un colore di mantello particolare.

Nonostante le ancestrali origini, la razza venne riconosciuta dal Kennel club inglese solo nel 1945 e venne edito lo standard di razza in quell’anno.

La vivacità contagiosa del Cavalier King

Il sovrano inglese Carlo II e dolce consorte Caterina di Braganza sarebbero oggi fierissimi della razza che allevarono con tanta passione nel XV secolo.

Perché negli ultimi anni il Cavalier King Charles Spaniel ha letteralmente invaso le case delle famiglia italiane, ma questa notorietà se l’è ampiamente guadagnata, avendo dalla sua un carattere dolcissimo e vivace e un musino davanti al quale è impossibile non sciogliersi.

Ha una gioia di vivere contagiante, è sempre allegro e ben disposto alla conoscenza di qualsiasi essere vivente, mai litigioso o pauroso.

Cavalier King Non abbaia spesso, ma alcuni soggetti sono delle ottime sentinelle che avviseranno prontamente il padrone nel caso ci fosse qualcosa che non lo convince.

È vivace, attivo, curioso e ama giocare con tutti, ciononostante non disdegna la vita da salotto.

Ama gli agi e la comodità di un divano soffice, malgrado ciò non deve essere trattato come un accessorio che vive la sua esistenza in braccio, va rispettata la sua dignità di cane impartendogli, inoltre, la giusta educazione.

Se si tratta di Cavalier, docilità e collaborazione non mancheranno da parte sua, e da parte del padrone non dovranno mancare coerenza, pazienza e fermezza.

Se ben educato, il Cavalier darà l’impressione di aver ereditato l’aria aristocratica e il bon-ton anglosassone dei sovrani inglesi che lo adoravano tanto.

Sarà un vero piacere portarlo con sé, la taglia contenuta e l’innata eleganza cattureranno sicuramente gli sguardi dei passanti.

Anche l’andatura non passa inosservata, è sciolta ed elegante, trasmette una certa fierezza.

cavalier-king2Oltre alle poche accortezze educative, questo Spaniel non necessita di cure particolari, il pelo non deve essere mai tagliato, bastano delle generose spazzolate per donargli quell’aspetto regale che lo contraddistingue.

Per queste ragioni è un’ottima razza per coloro che non hanno grande esperienza, sarà paziente e giocherellone anche con i bambini.

Il suo perenne stato di felicità è contagioso e può riservare anche doti terapeutiche, ama le coccole e ricerca spesso il contatto fisico.

Fondamentalmente è una razza abbastanza longeva, vista la taglia piccola, ma può soffrire di alcune patologie, tra cui la siringomielia, una brutta malattia neurologica congenita, raramente riscontrabile in altre razze. Gli allevatori più scrupolosi eseguono sui loro riproduttori risonanze magnetiche, per questa ragione, qualora si è pronti per accogliere un Cavalier in famiglia, è opportuno rivolgersi ad allevamenti seri.

Vivi con un Cavalier King?

Raccontaci la tua esperienza, facci sapere cosa ne pensi con un commento, oppure parlacene sulla nostra pagina di Facebook!

Approfondimenti:
Leggi la scheda della razza canina Cavalier King Charles Spaniel

A cura di Giada Rigolli
Foto di Roberto Della Vite
Foto di apertura presa da Shutterstock
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram