Pubblicità

Il cibo per gli animali veramente biologico

di Redazione Quattro Zampe

lago canada

La Champion Petfoods si concentra su un’idea tanto semplice quanto forte: puntare su un cibo per animali che sia prima di tutto biologicamente appropriato, che utilizzi esclusivamente carne fresca, di ampia varietà e che rispetti la composizione che una preda avrebbe offerto in natura.

Nata in Canada nel 1990 con il marchio Acana, dove A sta per Alberta e il resto per Canada, l’azienda trova le proprie origini tra le montagne rocciose dello Stato Americano, dove indubbiamente la natura fa sentire la sua forza.

Un’alimentazione che rispetti le origini degli animali implica necessariamente un legame con il territorio e i prodotti locali, gli stessi che gli amici a quattro zampe avrebbero cacciato se si fossero trovati in un ambiente non domestico.

La Champion Petfoods ha messo in pratica questi principi, cercando la ricetta per il miglior cibo per animali che un uomo possa realizzare, rispettando le percentuali e le proprietà nutrizionali ritrovabili in natura. Quest’ultima insegna, infatti, che gli animali carnivori ricavano dalla preda catturata il 70% di carne e dunque di aminoacidi e acidi grassi, il 20% di organi e il 10% di ossa e cartilagini, da cui acquisiscono i minerali.

È proprio l’utilizzo della preda intera che differenzia la casa di produzione canadese dal panorama esistente.

Formula BAFRINO

champion petfoods

L’essenza del marchio risiede nella formula Biologically Appropriate – Fresh Regional IngredientsNever Outsorced. Un modo trasparente e diretto per conquistare la fiducia dei consumatori.

“Biologicamente appropriato è certamente la parte più complessa della missione per due motivi. Non esiste oggi una tecnologia in grado di eliminare completamente i carboidrati, quindi abbiamo ancora un margine di miglioramento. In più non usando additivi, è difficile mantenere costante il livello dei nutrienti”

spiega Peter Muhlenfeld, figlio del fondatore dell’azienda canadese.

I prodotti

I diversi ingredienti arrivano nelle cucine senza essere stati lavorati o essiccati, per venire poi cotti entro i due giorni successivi. Pollame e uova, pesce pescato, carni rosse, frutta e vegetali mantengono le qualità naturalmente presenti, mentre l’utilizzo di additivi è minimo. La freschezza rappresenta una sfida necessaria per rendere più appetibili le pappe per cani e gatti, sottoposte a una cottura lenta, a temperature non eccessive (circa 90 gradi), in modo da lasciare inalterati gli aromi naturali.

Nei prodotti Acana e Orijen la presenza dei carboidrati è ridotta al minimo, evitando l’inserimento della patata e della tapioca, che hanno notoriamente un carico glicemico elevato. Sono predilette, invece, le verdure, come zucchine, carote, spinaci, cavoli, barbabietole, rape e mirtilli. I fornitori sono persone fidate: allevatori, pescatori e contadini che operano a livello regionale e che dialogano costantemente con la produzione.

Allevamenti Naturali

Tutti gli animali sono allevati senza l’uso di sostanze chimiche, lasciati pascolare all’aperto, liberi di girare nelle vaste distese erbose di queste terre incontaminate.

cane

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Quattro Zampe su Instagram