Chihuahua: adorabile messicano

di Redazione Quattro Zampe

Chihuahua

Le origini sono avvolte dal mistero, ma sappiamo che il Chihuahua era considerato un cane sacro dagli Inca ed era il prediletto delle principesse azteche.

Il nome Chihuahua deriva dall’omonimo stato messicano ed è proprio il Messico la culla delle sue origini.

Il primo esemplare sbarcato in terra statunitense arrivò nel 1884 e nel 1924 l’American Kennel Club riconobbe ufficialmente la razza.

Nel 1942 arrivò il primo soggetto in Patria, in seguito, grazie al grande contributo dei Conti Lanza di Mezzarino, venne creato il primo allevamento.

Quanto all’Europa, in Italia e in Inghilterra nascono ottimi esemplari Chihuahua. È bene approfittare di un allevamento serio piuttosto che acquistare cuccioli presso privati o negozi, allevare questa razza non è sicuramente una cosa che si apprende dall’oggi al domani, anzi, occorre una certa competenza, preparazione e sacrificio.

E anche se a prima vista può apparire più come un accessorio alla moda che un vero cane, il Chihuahua è un cane con normali esigenze e mai come in questo caso la prima impressione non è quella che conta.

ChihuahuaPurtroppo la razza è stata investita dalla moda, che si sa, in cinofilia è sempre nociva, probabilmente a causa di numerose star del jet-set che non si separano mai dai loro beniamini a quattro zampe o forse perché il Chihuahua è un autentico rubacuori: il suo caratterino prorompente, l’aspetto adorabile, la simpatia, l’intelligenza e la piccola taglia sono tutte caratteristiche che hanno reso il Chihuahua uno dei cani più amati e popolari al mondo.

Le varietà sono due: a pelo corto e a pelo lungo e il peso varia da 1,5 kg a 3 kg, la taglia piccola contrasta con la sua personalità prorompente, dal carattere forte e temerario, che non teme il confronto con cani di grande taglia, ma la sua prepotenza si manifesta solo in un continuo abbaiare.

Uno degli errori più comuni che si può commettere è preservarlo dall’incontro con altri cani, solo perché è minuscolo, è fondamentale ricordare che ha esigenze sociali come qualsiasi altro cane,

tentando di non “bambinizzarlo”, altrimenti diventerebbe il solito cagnolino petulante e isterico.

Un Chihuahua ben educato è un cane meraviglioso e adatto a tutti: vive benissimo in appartamento, la toelettatura non è per niente impegnativa (anche per i soggetti a pelo lungo) e la taglia consente di non separarsi mai da lui.

Inoltre, il suo udito finissimo lo rende una eccellente sentinella.

La vita con un Chihuahua sarà ricca di momenti di coccole, i suoi modi buffi faranno spesso sorridere e la sua vivacità e allegria metteranno spesso di buon umore.

Vivi con un Chihuahua?

Ha arricchito la tua vita? Raccontaci la tua esperienza, facci sapere cosa ne pensi con un commento, oppure parlacene sulla nostra pagina di Facebook.

 

 

A cura di Giada Rigolli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Il benessere dei nostri animali parte dalla ciotola

Cibi pensati per soddisfare ogni esigenza, garantire l...

Quattro Zampe su Instagram