Pubblicità

5 ragioni per adottare un cane adulto da non sottovalutare

di Redazione Quattro Zampe

Quando pensiamo di adottare un cane raramente immaginiamo di prenderlo già avanti con l’età. Un cane è considerato adulto dai sette anni e molti proprietari di rifugi per animali spiegano che solamente quelli di razza pura e già addestrati riescono a trovare dei nuovi padroni più facilmente degli altri, ma i tempi di attesa prima di trovare una casa sono comunque molto lunghi.

Perché un umano dovrebbe lasciare il suo cane?

Non tutti i cani nei rifugi sono ex randagi, capita con frequenza che i primi padroni non abbiano più la possibilità di tenere il cane con sé per svariati motivi:

  • un cambio di lavoro che impedisce loro di dedicare il tempo necessario alla cura e alle attenzioni che il cane richiede;
  • a causa dell’arrivo di un figlio, quando si allarga la famiglia non tutti possono permettersi di mantenere un amico a quattro zampe in casa oppure non sempre ci si fida di come il cane reagirà all’avvento del bebè;
  • a causa un trasloco, nella nuova casa potrebbe non esserci lo spazio congeniale per tenere un cane;
  • perché uno dei componenti della famiglia ha sviluppato delle allergie dovute al pelo, purtroppo non sempre si manifestano dalla nascita, molto spesso le allergie dipendono da fattori momentanei che però non hanno una scadenza certa, anzi, a volte non passano per niente.

Perché preferire un cane adulto

Nella maggior parte dei casi si preferisce portare a casa un cucciolo, buffo, vivace e al quale si può ancora insegnare l’educazione, si crede erroneamente che un cane adulto sia difficile da addestrare o da gestire. In realtà la situazione è esattamente al contrario, strano a dirsi, vero?

Ci sono molte ragioni per cui adottare un cane adulto può essere molto emozionante e dare grandi soddisfazioni, te ne elenchiamo qualcuna:

#1 – Carattere già formato e definito

Quando si adotta un cane adulto molti aspetti del suo carattere e le sue eventuali problematiche relative alla salute sono già emerse da tempo. Questo ci permette di fare un’ipotesi delle spese mediche o dell’investimento per l’addestramento mirato per lo specifico caso. Con un puppy, non avremo la minima idea di quali saranno gli sviluppi del suo temperamento comportamentale o se il suo stato di salute sarà sempre buono, perché tutto è ancora in divenire.

#2 – Educazione completata

Un cucciolo va educato sulle regole domestiche da rispettare; i primi tempi saranno pieni di sorprese non sempre felici: tappezzeria morsicata, mobili rovinati, bisognini lasciati qui e là dietro gli angoli più nascosti e sveglie inaspettate alle 4.00 del mattino per la passeggiatina. Un cane adulto, invece, è stato abituato, con molta probabilità, ad attenersi a determinati schemi della vita domestica e, tranne per qualche sporadico e raro incidente dovuto alla necessità del nuovo arrivato di ambientarsi nell’attuale casa, il resto è per lui già tutto appurato. Ciò che deve, però, essere messo in chiaro subito è la figura del capobranco che si deve distinguere facendosi obbedire e ricambiando con le classiche ricompense in cibo o coccole.

#3 – Momenti piacevoli e rilassanti da passare insieme

Godersi una passeggiata con un cucciolo al parco è un’impresa impossibile: la vivacità che ha bisogno di sfogare, la curiosità di assaggiare qualsiasi cosa incroci le sue zampe e la difficoltà di sopportare il guinzaglio rendono le uscite molto impegnative, inoltre un cagnolino ha bisogno di mangiare molto proprio per colmare il consumo di energie. Un cane adulto non ha più tutte le forze di uno giovane e le passeggiate al parco diventano davvero un momento per godersi il tempo all’aria aperta con il suo padrone in totale tranquillità. L’educazione di base, dunque è già stata assorbita: dal modo di camminare al guinzaglio (senza tirare, ruotare attorno alle gambe del padrone o sbandare) all’approccio e l’interazione con gli altri cani e i loro padroni, tutte ulteriori attività, queste, che richiedono un forte impegno da parte del padrone e che, adottando un cane già grande, possono essere bypassate.

#4 – Facilità di interazione e apprendimento

Molte persone credono che un cucciolo possa imparare velocemente perché giovane e ancora mentalmente malleabile. In verità, chi apprende rapidamente le nuove regole e sa adattarsi facilmente alle situazioni sono proprio i cani adulti, sia perché hanno già precedentemente imparato a sottostare agli ordini e sia per l’estremo senso di gratitudine che provano nei riguardi della nuova famiglia. Sono moltissime le persone che raccontano di come la vita sia cambiata e delle avventure vissute con l’adozione di un cane già avanti con l’età.

#5 – Aiutare chi potrà darti ancora tanto amore

Ed è esattamente con questo presupposto che arriviamo all’ultimo motivo, non il meno importante, ma di certo quello che non ha a che fare con gli aspetti più tecnici e alle pratiche concrete di questa scelta: aiutare a vivere in serenità un amico che ha ormai passato la sua età d’oro. Anche nei rifugi più curati i cani vivono in condizioni di confusione e stress e molti rimangono in attesa di un nuovo padrone per tutta la vita; adottare un cane adulto significa fare un gesto di grande sensibilità e generosità e assicurargli una vecchiaia tranquilla e in compagnia.

Tutto l’amore del mondo

Molti dei cani che si trovano nei rifugi hanno un passato spiacevole, potrebbero essere stati maltrattati e sono quindi rimasti turbati, ma anche chi è stato portato in una struttura da un padrone responsabile ha comunque subìto il trauma dell’abbandono da parte del suo migliore amico. Una cosa importante da sapere è che, però, non importa quale sia il suo trascorso, quali o quante cicatrici fisiche e morali abbia, un cane vive nel presente e se riceve amore è pronto a ricambiare e a rimanere devoto per il resto della vita.

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram