Pubblicità

Cane non più lupo: scegliamo la giusta alimentazione

di Redazione Quattro Zampe

Chi nutre il proprio cane come i suoi progenitori selvatici, non tiene conto dell’evoluzione e delle necessità dell’animale. La discussione se un’alimentazione a base di carne non sia quella più rispettosa delle caratteristiche della specie è sempre attuale e poggia le proprie basi sul fatto che i cani discendono dal lupo, notoriamente grande consumatore di carne cruda.

In origine era lupo

Nel corso di decine di migliaia di anni il cane si è trasformato in amico fedele e compagno di lavoro dell’uomo. Attraverso la domesticazione e l’allevamento mirato, il cane si è trasformato, tanto che è quasi impossibile riconoscere la sua parentela con il lupo. Dentatura e dimensioni sono cambiate e con esse la sua indole, anche il meccanismo digestivo si è modificato, addirittura la lunghezza dell’intestino, nel cane e nel lupo, non può essere paragonabile. Il fabbisogno di calorie del cane è un altro elemento completamente diverso rispetto al lupo che percorre fino a 50 km al giorno, mentre i nostri pelosi arrivano massimo a 8km con la passeggiata giornaliera.

La domesticazione è un profondo processo di modificazione genetica, il cane rimane imparentato con il lupo, ma nel frattempo le differenze organiche sono diventate tali che il loro modo di nutrirsi non è più paragonabile. Come dimostrato da un studio del 2012 sull’evoluzione svolto a Uppsala in Svezia, i cani e il loro modo di nutrirsi si sono modificati di pari passo con quelli dell’uomo. Non c’è da meravigliarsi visto che il cane vive da millenni a stretto contatto con i contadini il cui menu era composto soprattutto da cereali e amido. Il cane digerisce benissimo entrambi, a differenza del suo antenato, il lupo. I ricercatori hanno scoperto che i cani digeriscono molto meglio i carboidrati e i vegetali rispetto al lupo. Nel cane sono state scoperte 30 copie del gene che dà l’avvio alla scissione degli amidi nell’apparato digerente, mentre i lupi, al contrario, ne possiedono solo due. Una particolare variante del gene necessario alla decomposizione dell’amido, è stata trovata dai ricercatori esclusivamente nel cane.

Tutto ciò per confermare che, a differenza del lupo, il cane non è strettamente carnivoro. Alla lunga, un lupo non sopravvivrebbe a un’alimentazione composta dal 50% di carne e dal 50% di carboidrati, un cane, invece, non avrebbe alcun problema, poiché, a livello nutrizionale, è considerato un carnivoro onnivoro. Questo significa che per nutrire il cane in modo bilanciato e nutritivo sono necessari un apporto calorico controllato con pochi grassi, un adeguato contenuto di proteine, e un rapporto calibrato di carne, cereali e fibre. Per tale motivo è più saggio somministrare un pet-food con una percentuale elevata ma non estrema di carne.

Pet food trasparenti

Quando acquistiamo il cibo per i nostri cani non dobbiamo farci ingannare dalla percentuale di carne indicata. Il marchio Happy Dog affronta con trasparenza questo quesito fondamentale indicando la quantità di carne, in percentuale di proteine animali, in modo che l’informazione sia inequivocabile.

A tutti i pelosi buongustai, particolarmente sensibili o molto esigenti, Happy Dog propone una soluzione unica: Irland, l’alimento completo Super Premium straordinariamente gustoso, prodotto con puro salmone e delizioso coniglio. Grazie ai suoi componenti accuratamente selezionati (senza proteine della carne di agnello né proteine aviarie, senza riso, soia e frumento), alle procedure di produzione particolarmente delicate e al contenuto proteico ed energetico appositamente studiato.

Happy Dog Irland è indicato per l’alimentazione consapevole dei cani sensibili e per loro bisogni speciali. Le crocchette sono realizzate appositamente per la dentatura di cani di razza media e grande. Questa esclusiva ricetta viene completata dall’inimitabile Natural Life Concept® di Happy Dog a base di ingredienti naturali.

La storia di Happy Dog

La storia di Happy Dog nasce nel 1765 in Bavaria, dall’azienda a conduzione familiare Interquell. Negli anni ’60 Interquell avviò la produzione di fiocchi di cereali altamente digeribili che, miscelati alla carne essiccata, diedero vita a uno dei primi mangimi completi per cani altamente digeribili.

Da allora si sono evoluti, fino a produrre oltre 50 varietà di alimenti oggi disponibili, che soddisfano tutte le esigenze nutritive e di gusto di un’alimentazione per cani al passo con i tempi.

Per conoscere meglio Happy Dog e suoi prodotti clicca su questo link

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram