È arrivato un cucciolo! I consigli per accoglierlo al meglio

di Redazione Quattro Zampe

Quando la famiglia si allarga e un cucciolo entra nella nostra vita e si inserisce nelle dinamiche di casa, inizia una vera e propria avventura che va curata nei minimi dettagli, passo dopo passo, dal momento del suo primo ingresso a casa. Appena arrivato, il cucciolo deve conoscere un luogo del tutto nuovo ed entrare nella vita della tua famiglia. Se abbiamo già scelto il nome, usiamolo subito e mai associato ad un rimprovero, in modo da evitare che, col tempo, scappi quando lo chiamiamo. Prepariamo una cuccia, dove potrà restare tranquillo. Nei primi mesi il sonno è fondamentale e dobbiamo permettergli di schiacciare i suoi lunghissimi sonnellini in un luogo sicuro, caldo, asciutto, confortevole e al riparo da correnti d’aria. La cuccia non dovrà mai essere un luogo di punizione, ma un rifugio piacevole dove sentirsi protetto. Evitiamo perciò di mandarlo a cuccia dopo averlo sgridato. Lasciamogli poi un giochino appositamente studiato, adatto alla sua età, e che lo aiuti a sviluppare i denti. Nessun cucciolo, ma neanche un cane adulto, dovrebbe essere lasciato da solo per troppo tempo. Essere lasciati da soli troppo a lungo può generare ansia.

Nutrirlo al meglio

Una corretta alimentazione è un passo importante per garantirgli una salute di ferro. Per abituarlo, usiamo sempre la stessa ciotola e mettiamola nello stesso punto, lontano dal luogo dove dorme e lasciamo sempre dell’acqua fresca e pulita a sua disposizione. È possibile che il giorno in cui arriva nella nuova casa non mangi: non c’è niente di anomalo, in fin dei conti ha cambiato vita ed è normale che non senta appetito. Non cediamo alla tentazione di fargli assaggiare qualche boccone del nostro piatto. L’alimentazione industriale garantisce al cucciolo tutti gli elementi nutrizionali per crescere bene. Un’alimentazione non bilanciata può portare a carenze o eccessi di peso. Monge per esempio ha realizzato mangimi per tutte le esigenze, utilizzando anche fonti proteiche animali alternative come l’agnello e il salmone nella linea Monge Natural Superpremium. Utilizziamo le tabelle di razionamento riportate sulle confezioni così da rispettare le corrette quantità giornaliere consigliate e dividiamo la razione in 3 pasti a orari regolari. L’alimentazione va adattata a seconda dell’età, taglia e stile di vita del cucciolo.

Divertirsi insieme

Il piccolo abituato a stare con la mamma e i fratellini, si trova in un posto nuovo e con persone totalmente sconosciute, per cui è normale che sia un po’ frastornato e magari anche preoccupato.

Dopo qualche ora che è a casa, quando sarà più tranquillo, diamogli un giochino, lo farà sicuramente sentire ben accolto. Il gioco è naturale per i cani e li aiuta nel loro sviluppo psicologico. Giocare con il cane fa bene: è un modo per trascorrere del tempo con lui, per rafforzare il nostro legame, per controllare il suo peso facendogli fare esercizio, per mantenere la sua vitalità e rafforzare il suo sistema immunitario. I cani sono i migliori amici dell’uomo e non amano stare da soli, troviamo sempre il tempo per divertirci con lui.

Esplorare il mondo

Conoscere il mondo esterno è molto importante per il nostro cane per il suo apprendimento e per fare esercizio fisico, fondamentale per il mantenimento del peso forma. È bene farlo uscire spesso e ricompensarlo con carezze e complimenti quando sporca fuori.

Se il cucciolo fa i bisogni in casa, possiamo cercare di indirizzarlo con un “no” secco ogni volta che lo cogliamo sul fatto. Una volta in regola con le vaccinazioni possiamo portare fuori il cucciolo almeno per una ventina di minuti, più volte al giorno. Non scordiamo di far diventare il guinzaglio un simbolo di gioia, associandolo al momento della passeggiata.

In viaggio con la famiglia

Oggi viaggiare con il nostro cucciolo è facile e divertente. Molte strutture ricettive e spiagge sono attrezzate per ospitare anche gli animali. Cerchiamole in tutta Italia: Monge, per esempio, ci aspetterà in tantissime spiagge Pet Friendly. Non solo. Possiamo portarlo anche all’estero grazie al Pet Passport Scheme (PETS). Ottenere il passaporto può richiedere alcune settimane, quindi una pianificazione anticipata è essenziale. Naturalmente non dimentichiamo di assicurarci che sia in regola con tutte le vaccinazioni e i richiami!

I consigli del veterinario

Dopo alcuni giorni dall’arrivo del cucciolo è opportuno portarlo dal veterinario che lo visiterà e ci darà i primi consigli personalizzati su come gestirlo. Ci spiegherà le fasi del suo sviluppo, ci darà indicazioni per il microchip, per le vaccinazioni necessarie, per la cura di denti, orecchie e occhi. Ci consiglierà anche sull’alimentazione giusta per lui. Ricordiamoci di spazzolare sempre il suo manto creando un bel momento di felicità e dolcezza.

Per maggiori informazioni visitate il sito: www.monge.it

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Prova Gratis

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...