Fido a quale biotipo appartiene?

di Alessandro Prota

L’identificazione di tale aspetto aiuta a prevenire patologie importanti con una integrazione e una alimentazione mirata. Per la diagnosi e la cura bisogna approfondire l’unicità del paziente canino

La conoscenza dei biotipi guida la medicina veterinaria verso un nuovo approccio alla salute del cane, sia in termini di terapia che di prevenzione, osservando l’organismo a 360 gradi in una visione di medicina olistica veterinaria. Il Biotipo è l’espressione genotipica e fenotipica di un organismo, il complesso dei caratteri morfologici, fisiologici e psicologici propri di ciascun cane, risultati dall’interazione del patrimonio genetico con le condizioni ambientali in cui vive e cresce e che lo rendono qualcosa di unico e diverso dagli altri.

Per fare la diagnosi e seguire una cura è necessario addentrarsi nell’unicità del paziente canino. L’identificazione del biotipo aiuta a prevenire patologie importanti con una integrazione e alimentazione mirata. Nelle seguenti tabelle riassuntive generali si riesce ad avere un’idea delle diverse esigenze degli organismi appartenenti a ciascun biotipo…

Articolo pubblicato su Quattro Zampe di novembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Animali e condominio diritti e doveri

Vietare a un condòmino di tenere con sé un cane o un g...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quattro Zampe su Instagram