Pubblicità

Prevenire la filariosi

di Redazione Quattro Zampe

Cane nero

Non tutti sanno che la patologia che maggiormente mette a rischio la salute del nostro amico a quattro zampe è la filariosi cardiopolmonare, una malattia causata da un parassita che ha come obiettivo il cuore del cane e che viene trasmessa da un cane infetto a uno sano attraverso una semplice puntura di una zanzara.

Rischio tutto l’anno

Il rischio filariosi è ormai presente tutto l’anno. A causa dell’innalzamento delle temperature medie stagionali, le zanzare vettore vivono più a lungo e sono attive di giorno e di notte, all’aperto come in casa. Oltre alle zanzare più comuni, quali la culex pipiens e la zanzara tigre, sono sempre più presenti nuove specie in grado di veicolare questa malattia, che sta rapidamente estendendo la sua pericolosità in molte aree geografiche fino a ieri ritenute estranee al rischio. Il rischio di contagio è aumentato anche a causa della maggior mobilità dei cani che, seguendo i loro proprietari durante le vacanze o altri spostamenti, possono contribuire all’introduzione e alla diffusone della filariosi in nuove aree non endemiche.

Una minaccia per tutti

La filariosi rappresenta una minaccia non solo per i cani, ma anche per le famiglie nelle quali vivono, in quanto il parassita dirofilaria immitis, responsabile della malattia, può essere trasmesso anche all’uomo.

Iniezione annuale  e compresse mensili

Ecco perché è importante fare una buona prevenzione, non affidarsi a soluzioni fai da te, ma rivolgersi al medico veterinario per sottoporre il cane a una visita di controllo (e, se consigliato, all’immunotest) e farsi consigliare la profilassi più adatta al proprio cane.
Oltre all’iniezione annuale, che è la forma più immediata e duratura di prevenzione, il veterinario potrebbe suggerire la somministrazione di compresse mensili. Fra le compresse per la prevenzione della filariosi attualmente in commercio ve ne sono di nuova generazione che contengono principi attivi in grado di proteggere sia contro la filariosi sia contro pulci e parassiti intestinali.

La buona prevenzione che fa del bene ai cani meno fortunati a cura di Amici Onlus

Contro la filariosi cardiopolmonare nei canili continua anche per il 2014 il programma Buona Prevenzione, realizzato dall’associazione Amici Onlus con il sostegno economico di Elanco. Giunto al suo quarto anno di attività, il programma prevede la donazione di kit di prevenzione contro la filariosi cardiopolmonare, una malattia contagiosa e potenzialmente mortale, trasmessa dalla puntura di una zanzara infetta. I kit Buona Prevenzione saranno consegnati gratuitamente da Amici Onlus ai canili aderenti all’iniziativa. Ogni kit contiene un immunotest  per la verifica della positività alla filariosi e la profilassi annuale necessaria a proteggere il cane dalla filariosi per 12 mesi. Nel 2013 hanno aderito al programma 23 canili in tutta Italia e grazie a Elanco più 1.500 cani hanno potuto godere di questa protezione gratuita contro la filariosi. Anche quest’anno i canili partecipanti al programma saranno selezionati nelle zone a rischio crescente ed endemico per la malattia.

 

Foto di Shutterstock

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Quattro Zampe su Instagram