Pubblicità

Educare un gatto è possibile?

di Ewa Princi

Sappiamo tutti che ai cani possiamo insegnare a rispondere ai comandi di base, ma che dire dei gatti? Sono noti per essere animali indipendenti, opportunisti e ci danno l’impressione che non siano “educabili”, che non abbiano autocontrollo e siano incapaci di essere motivati all’apprendimento.

In realtà, non c’è niente di più sbagliato.

Educare un gatto è possibile: i gatti sono in grado di imparare e si divertono!

La parola chiave, infatti, è proprio questa: divertimento!

Questo è un principio base: se un comportamento si traduce in qualcosa che piace al gatto, lo farà di nuovo. I mici sono attivi e distruttivi quando si annoiano, quindi, sessioni di gioco quotidiane, un buon arricchimento ambientale e carezze rilassanti li aiutano a calmarsi.

Prepara l’ambiente del gatto in modo che il suo comportamento scorretto non sia un’esperienza gratificante. È anche importante ricordare che i mici imparano in modo diverso rispetto ai cani e hanno tempi di attenzione più brevi. Tuttavia, i gattini tendono a imparare più velocemente grazie alla loro flessibilità.

Ci sono molte cose straordinarie che possiamo insegnare a un gatto.

Prima di iniziare a educarlo a fare qualcosa o a smettere di farla, dobbiamo capire come apprende. Il gatto impara per esperienza. Se questa è buona, proverà a ripeterla: se, invece, è spiacevole, cercherà di evitarla in futuro. Ai gatti, ad esempio, piace grattare i mobili con gli artigli, quindi, continuano a farlo.

PRIMO PASSO: PER EDUCARE UN GATTO BISOGNA PRIMA CAPIRLO


Il primo passo per educare il tuo gatto è, quindi, capirlo. I gatti non sono animali sociali come i cani. Questi ultimi sono stati allevati appositamente per lavorare insieme all’umano, mentre il motivo principale per cui i gatti sono stati addomesticati è stato quello di cacciare i topi e di farlo da soli! Quindi, sono indipendenti e non sono, in genere, naturalmente propensi a lavorare per lode e attenzione come lo sono i cani.

EDUCARE IL GATTO CON CREATIVITÀ, PAZIENZA E COERENZA

Inoltre, non sono nemmeno altrettanto facili da motivare. Educare un gatto si può, ma richiede creatività e tanta pazienza e coerenza. Ma perché eseguire degli esercizi di educazione felina? L’educazione felina ha importanti vantaggi.

Continua la lettura dell’articolo sulla rivista digitale, clicca il banner qui sotto.

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Parassiti intestinali, il rischio è quotidiano. Ecco come proteggerli

Ogni giorno senza saperlo rischiamo che il nostro cane...

Quattro Zampe su Instagram