Pubblicità

L’ABC del reato di abbandono

di Avv. Anna Vicinanza

Prevede l’arresto fino a un anno e l’ammenda fino a 10.000 euro. Ecco tutti i casi in cui si configura. L’animale è un essere senziente e come tale deve essere tutelato

La legge italiana prevede pene severe non solo per coloro che provocano sofferenze inutili a qualsiasi specie di animale, ma anche per chi li abbandona. Ogni forma di male che possa essere a loro arrecata è punita dalla legge rientrando in tale previsione anche l’allontanamento dell’animale. La norma di riferimento dell’abbandono è l’art. 727 del codice penale che al primo comma recita:

“Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini alla cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1000 a 10000 euro”. Trattasi di un reato minore, pertanto qualificabile come reato contravvenzionale, non punito con la reclusione, ma con l’arresto fino a un anno o l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.

Articolo pubblicato su Quattro Zampe di settembre 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

Per approfondire

www.legadelcane.org

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram