10 movimenti della coda del gatto da interpretare

di Redazione Quattro Zampe

coda gatto significato

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacità di parlare, abbiamo moltissimi segni del corpo che ci aiutano a far comprendere al nostro interlocutore cosa pensiamo, o cosa vogliamo. Per quanto riguarda i pet, invece, interpretare i loro comportamenti non è sempre facile, in particolare quando si tratta dei gatti. Questi musetti baffuti, infatti, assumono atteggiamenti che ai nostri occhi possono risultare di non semplice lettura. Come ogni essere vivente, anche i mici hanno il loro speciale modo di “parlare” e di manifestare come si sentono e cosa vogliono, ma non sapendo parlare, devono necessariamente usare il proprio corpo, in particolare la coda. Le posizioni e i movimenti più classici con cui possiamo capire cosa il nostro gattino ci sta dicendo sono circa dieci e ognuna rappresenta un suo stato d’animo o un bisogno.

I dieci movimenti della coda

  1. Se muove la coda mentre dorme. Probabilmente il suo sonno non è profondo e la sua mente è ancora vigile su cosa sta accadendo intorno a lui. In altri casi, invece, questo calmo scodinzolio significa che il micio sta sognando.
  2. Se muove la coda da una parte all’altra come una frusta. Indica un nervosismo che può essere pericoloso se vi venisse in mente di accarezzarlo, o di avvicinarvi per fargli le coccole.
  3. Se la coda è dritta e fa un leggero ricciolo all’estremità. Significa che il gatto è incuriosito da qualcosa e noterete come, di lì a poco, inizierà a girare intorno all’oggetto del suo interesse.
  4. Se la coda del gatto è in linea con il dorso. Questa posizione della coda implica un suo tiepido interesse nei confronti di qualcuno o di qualcosa.
  5. Se la coda è dritta con la punta contratta e il pelo irto. Comincia a correre, perché probabilmente il gatto in questione è molto arrabbiato, o particolarmente infastidito da qualcosa che lo rende nervosissimo; in genere questo comportamento si nota davanti ad altri gatti, o a persone che lui sente come suoi avversari.
  6. Se la coda è nascosta. In questo caso il gatto è impaurito e sente di non avere la certezza di sapersi difendere.
  7. Se la coda è bassa e la punta è contratta. Il gatto, con molta probabilità, ha notato una preda, vera o fittizia che sia, e si sta preparando a uno dei suoi attacchi.
  8. Se la coda dritta, ad angolo retto con il dorso. Questo è un classico atteggiamento di saluto, è il suo modo di dirti “ciao” e preannuncia il contatto che il micio ricercherà con te.
  9. Coda dritta che si muove. Se lo vedi spostare la coda in maniera lenta e calma è un buon segno, sta esprimendo la sua felicità nel vederti, in pratica ti fa le feste.
  10. Se ha la coda a sfinge. Se lo vedi seduto, o rannicchiato su sé stesso, con la coda che avvolge il corpo fino alle zampe anteriori, significa che il micio è nel pieno del relax e che, probabilmente, a breve si assopirà.

Dato che la coda è lo strumento con cui i gatti si esprimono, è molto importante non toccarla, per fare un esempio pratico: è come se qualcuno ti mettesse una mano sulla bocca mentre dici qualcosa. Evitare di accarezzare la coda del micio, quindi, è un segno di rispetto nei suoi confronti.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Prova Gratis

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €