La British Library presenta “Cats on the Page”, una mostra dedicata ai gatti nella letteratura

di Alessandro Macciò

Per qualche mese non si potrà parlare di topi da biblioteca, perché i protagonisti saranno i gatti nella letteratura.

È aperta fino al 17 marzo 2019 “Cats on the Page”, la mostra sui gatti nella letteratura inaugurata lo scorso 23 novembre alla British Library di Londra.

Libri, manoscritti e illustrazioni dedicati ai gatti

L’esposizione, rivolta a grandi e piccini, propone per la prima volta libri e manoscritti della British Library accanto a illustrazioni originali in prestito da autori come Judith Kerr, Posy Simmonds, Axel Scheffler, Quentin Blake. Ma anche da Sevens Stories (il museo inglese sui libri per l’infanzia) e dalla T. S. Eliot Foundation, che proprio quest’anno festeggia gli 80 anni della raccolta di poesie “Il libro dei gatti tuttofare”.

La lettera di Eliot e le annotazioni di Carroll

Non a caso la British Library espone una lettera scritta da Thomas Stearns Eliot alla figlia di un amico, con la bozza del suo “Mungojerrie and Rumpelteazer” a cui la ragazza rispose disegnando anche i due gatti. Per chi non lo sapesse, Mugojerrie e Rumpelteazer sono due personaggi di fantasia presenti nel libro di poesie stravaganti “Old Possum’s Book of Pratical Cats” scritta proprio da Eliot. La raccolta è stata successivamente adattata nel famosissimo musical “Cats”.

Tra i pezzi forti della mostra si segnala una rarissima copia della terza edizione di “Attraverso lo specchio e quel che Alice trovò” appartenuta a Lewis Carroll, che comprende un commento dell’autore sull’illustrazione del gatto di Alice.

Incontri con poeti, filosofi e informatici

Molto ricco anche il calendario degli eventi collaterali: il 15 gennaio la British Library ospita un omaggio a “Il libro del gatti tuttofare” realizzato dal poeta Christopher Reid, dall’autore Michael Rosen e dell’attore Simon Callow. Il 23 gennaio il filosofo John Gray parla del rapporto tra gatti e umani, mentre il 26 febbraio un panel di esperti si occuperà del rapporto tra gatti e internet.

La mostra “Cats on the Page” è aperta tutti i giorni e l’ingresso è gratuito. Agli amanti dei gatti e dei libri non resta che partire in direzione Londra.

Info:
British Library

Approfondimenti:
Cerchi dei consigli di lettura che riguardano gli amici animali? Leggi la nostra sezione Libri a Quattro Zampe, siamo sicuri che troverai degli spunti interessanti!

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Filaria e leishmania addio!

Da anni filariosi cardiopolmonare e leishmaniosi sono...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram