Pubblicità

Perché i gatti si puliscono?

di Ewa Princi

Rappresentano uno stile di vita, tanto sono impegnati durante il giorno a mantenere alto il livello della loro igiene. Ma questa azione che si chiama grooming ha tante altre motivazioni

Molte persone scelgono i gatti – rispetto ai cani – come animali domestici perché li ritengono “più puliti”. In effetti è così: un gatto normale può trascorrere fino al 50% del tempo in cui è sveglio a pulirsi. Di conseguenza, i mici sono in genere animali molto puliti, anche se, come vedremo, in alcuni casi la toelettatura può diventare una forma di ossessione o un segnale di malattia.

Pulizia fin dalla nascita

L’allogrooming inizia subito dopo la nascita quando mamma gatta mastica il cordone ombelicale, lecca i suoi cuccioli per stimolare la respirazione e asciugarli, quindi, mangia la placenta. Successivamente, dopo ogni pasto durante il quale il gattino succhierà il latte dalle mammelle, mamma gatta eserciterà un “massaggio con la lingua” nell’area ano-genitale per stimolare il movimento intestinale. Di più…

Articolo pubblicato su Quattro Zampe marzo 2021

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €