Pubblicità

Proteggere il gatto dai parassiti

di Redazione Quattro Zampe

Sono tanti i nemici del nostro micio di casa: pulci, zecche, pidocchi, ma anche acari, vermi intestinali e zanzare. Avversari insidiosi di dimensioni microscopiche e che possono causare diverse patologie, anche gravi, al nostro amico peloso.

Fra queste la più grave è la filariosi cardiopolmonare: una malattia che se non viene identificata e curata per tempo può anche portare alla morte dell’animale. Le soluzioni per prevenzione e cura esistono, è però importante conoscere i parassiti, come agiscono e i pericoli che possono rappresentare, per scegliere il trattamento di prevenzione più idoneo.

I parassiti esterni del gatto

I parassiti esterni del gatto i più comuni sono zecche, pulci, pidocchi e acari dell’orecchio, organismi che vivono sulla pelle del gatto e si cibano del sangue dell’animale. Per farlo pungono i gatti e possono così trasmettere diverse malattie pericolose.

È fondamentale scegliere un antiparassitario con una velocità d’azione adeguata, per evitare la trasmissione di malattie di cui pulci e zecche sono portatrici. Se possibile il prodotto dovrebbe avere anche un’azione ovicida e larvicida: deve essere in grado di debellare anche le uova e le larve, per proteggere l’ambiente dove vive l’animale, limitando la diffusione dei parassiti.

I parassiti interni del gatto

Altri nemici per i nostri mici si nascondono invece all’interno dell’organismo. Fra questi i nematodi intestinali, tenie e altre specie di vermi che possono vivere nell’intestino del gatto e causare nausea, diarrea e diverse patologie gastrointestinali.

Inoltre la già citata dirofilaria, che viene trasmessa dalla puntura delle zanzare tigre e le cui larve possono stabilirsi nei tessuti del cuore provocando la filariosi cardiopolmonare, estremamente pericolosa.

Per tutti questi nemici esistono trattamenti antiparassitari specifici, ricordando che il fai da te è assolutamente sconsigliato: è importante scegliere un prodotto specifico, e utilizzare farmaci su prescrizione del proprio veterinario perché si tratta di sostanze di cui è stata studiata a fondo sia l’efficacia che la sicurezza.

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Hotel Marina

L’Hotel Marina è il primo hotel certificato FCC Welcom...

Quattro Zampe su Instagram