Pubblicità

Adozioni responsabili per prevenire gli abbandoni

di Redazione Quattro Zampe

Adozioni responsabili

Non c’è cosa più bella che adottare un cane. Ma questa deve essere una scelta sensata e ragionata. Troppo spesso si vedono in giro vere e proprie ondate di cani appartenenti ad una stessa razza dopo l’uscita, ad esempio, di un film di successo. Ricordiamoci dei vari Dalmata, Chihuahua, Akita, Cocker, Dobermann e altri.

Passato poi il momento di gloria, la maggior parte degli esemplari viene abbandonata: esempio famoso quello accaduto in America per i Chihuahua. Talvolta i proprietari chiedono consigli a esperti che commettono errori clamorosi. Mi è capitato di sentire da proprietari che alcuni veterinari consigliavano come cane ideale per i bambini il Jack Russell perché piccolo di taglia. Ma il Jack Russell è un cane da tana dalla robusta dentatura e che, per istinto, tende a rincorrere e mordere i calcagni.

Lupo cecoslovacco, non per tutti

La razza di tendenza di il questi ultimi anni è il cane Lupo Cecoslovacco. Da tanti anni mi occupo di questa razza molto particolare e posso con certezza dire che non è un cane per tutti. Sicuramente non è adatto ad essere adottato come primo cane, ma è bene che venga scelto da un proprietario con precedenti esperienze. Brevemente: essendo un derivato del lupo, non è un cane a tutti gli effetti perché ha un complesso repertorio etologico composto sia da comportamenti tipici del lupo che altri tipici del cane.

Ciò è evidenziato maggiormente quando incontra altri cani. Il cane Lupo Cecoslovacco ha una comunicazione posturale e verbale legata alla gerarchia di dominanza che spesso è malinterpretata dai comuni cani e soprattutto dai loro proprietari. Altra caratteristica di rilevante importanza è che hanno un legame fortissimo con il loro leader, o capobranco. Ha bisogno, inoltre, di scorrazzare il più possibile all’aperto e il suo grande istinto predatorio spesso non va d’accordo con i gatti. Concludendo, che adottiamo un cane Lupo Cecoslovacco oppure no, non dimentichiamoci mai che i canili comunali e privati sono al collasso con migliaia di cani meticci che non ricordano nessuna razza in particolare, ma sono frutto di un miscuglio di esse, rendendoli unici e speciali e sempre alla moda.

Consigli pratici

  • Diffidiamo di negozianti che vendono a buon mercato cuccioli di razza di dubbia provenienza. Ma, piuttosto, segnaliamolo alle autorità competenti.
  • Attenzione agli allevatori: nessuno di loro ci indicherà i difetti della razza di cui  si occupa, ma ne elogerà solo i pregi.
  • Leggiamo libri divulgativi  sul comportamento canino, curando  in particolare i segnali calmanti.
  • Iscriviamoci a corsi quali puppy class  e/o obedience dove si usino solo metodi gentili oltre quelli organizzati dalle nostre Asl di appartenenza per il patentino.

 

di Costanza De Palmawww.costanzadepalma.it
Foto di Shutterstock

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram