Pubblicità

Alessandria, un ponte dell’arcobaleno nel cimitero degli animali

di Alessandro Macciò

Non più tombe e lapidi, ma un ponte dell’arcobaleno formato dalle piastrelle del ricordo. Succede al cimitero per animali di Alessandria, dove il Comune ha vietato la sepoltura di nuovi pet per problemi igienico-ambientali. In attesa di trovare un sito idoneo, o di mettere a norma quello attuale, il Comune è venuto incontro alle richieste delle persone che frequentano il cimitero.

Il cimitero per animali, infatti, resterà aperto, e i “parenti” che non potranno seppellire i pet potranno costruire un ponte dell’arcobaleno fatto di piastrelle colorate e personalizzate.

Il cimitero dei pet: foto, peluche e biglietti

Il ponte dell’arcobaleno sarà l’ultimo tassello di una lunga storia. Il cimitero per animali di Alessandria infatti è nato in maniera spontanea una trentina di anni fa, accanto al cimitero comunale. Col passare del tempo sono spuntati vialetti e cappelle, molte delle quali ricoperte da foto di pet, peluche e biglietti. La struttura è gestita dai “Volontari del Cimitero degli Animali di Alessandria” ed è intitolata a Danilo Rivera, un giovane amante degli animali scomparso prematuramente.

Stop sepolture degli animali, ecco il ponte dell’arcobaleno

I volontari vanno al cimitero tutti i giorni per garantire pulizia e decoro, ma a quanto pare non basta. Il cimitero infatti è fuori norma e il Comune ha deciso di proibire nuove sepolture, per non compromettere ulteriormente la situazione. Allo stesso tempo, il Comune ha deciso che i pet già sepolti potranno rimanere al loro posto e che i “parenti” potranno continuare a visitarli. Insomma, per ora il cimitero resta aperto. E per chi non può seppellire il proprio pet, i volontari hanno pensato a una nuova soluzione che si ispira al leggendario ponte dell’arcobaleno.

Un muretto con tante piastrelle colorate per ricordare l’amico a quattro zampe defunto

In pratica, i volontari del cimitero hanno preparato un muretto a forma di arco e lo hanno dipinto con i colori dell’arcobaleno. Chi vorrà ricordare il proprio pet, potrà mettere una piastrella colorata sul muretto che simboleggia il ponte dell’arcobaleno. I visitatori potranno usare le piastrelle realizzate dai volontari, oppure portare quelle che hanno realizzato loro a casa. L’importante è che al centro ci sia il nome del pet, circondato da fiori e rami verdi.

Approfondimenti: 

Se ti interessa questo tema, leggi anche Lombardia, ok alla sepoltura congiunta di padroni e pet

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram