Pubblicità

Dormire con il cane o il gatto nel letto: a non tutti piace

di Redazione Quattro Zampe

Cane nel letto: problemi di sonno?

Dormire con un cane o con un gatto nel nostro letto non fa male, anzi! Fa bene sia a noi che a loro, è bello e rafforza il nostro legame con i nostri amici. Tuttavia, può capitare che la presenza di un animale domestico nel nostro letto possa costituire un problema per il nostro riposo. Normalmente il problema si risolverebbe allontanando il cane o il gatto dal nostro letto. Impedendogli di salirci… fosse facile! A parte il fatto che più lo proibiamo e più loro cercano di salire, ma sarebbe proprio come chiudere la porta in faccia a un nostro parente, vero?

Pubblicità

Un problema reale

Eppure il problema non è da poco ed è reale: secondo numerosi studi, un’alta percentuale di proprietari di pet che dichiara di dormire con loro nel letto, riposa male.
Vediamo qualche consiglio per risolvere questo problema:

  • Le persone hanno diversi livelli di tolleranza nei confronti dei rumori e nei confronti dei pet nel letto, quindi è importante che entrambi gli occupanti siano d’accordo sulla loro presenza.
  • È importante comprendere che una volta che gli diamo accesso al letto, è quasi impossibile impedirgli di tornare ogni volta che vuole. Per farlo dovremo prepararci a sopportare lamentele e implorazioni miagolate, grattare alla porta e guaiti.
  • Assicuriamoci che la presenza dei nostri amici non interferisca con le nostre attività notturne: ricordiamoci che l’intimità della coppia è importante e che la presenza di un “elemento di disturbo” può avere ripercussioni sulla vita di coppia.
  • Facciamo esami, nel caso si verifichino disturbi fisici, per scongiurare la presenza di allergie. Svegliarsi ogni mattina con il naso tappato potrebbe essere un segno che la vicinanza di Fido o Micio potrebbe essere eccessiva.
  • Osserviamo le abituni notturne del nostro amico, per assicurarci che siano compatibili con noi: il russare di un buldog può o la voglia di corse sfrenate di un gatto possono essere elementi diffici da ospitare in camera da letto.

Detto questo, la buona notizia è che cani e gatti non mettono il broncio e non portano rancore come facciamo noi umani. Questo significa che se saremo costretti ad allontanare il nostro amico dal letto non perderemo il suo affetto.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram