Pubblicità

Alcune abitudini di cani e gatti possono diffondere pericolosi parassiti.

Puoi trattare i parassiti intestinali con i prodotti Vetoquinol.

Come prendersi cura del cincillà

di Redazione Quattro Zampe

Come prendersi cura del cincillà

Originario delle montagne delle Ande, il cincillà è un roditore socievole e intelligente, capace di stabilire un rapporto molto stretto con le persone con cui gioca e interagisce. Questo, oltre all’assenza di odore, è uno dei motivi per i quali è ritenuto un eccellente animale da compagnia, anche se poco adatto ai bambini vista la sua timidezza.

Alloggio spazioso

Nonostante le dimensioni ridotte (il peso si aggira intorno ai 500 grammi), il cincillà ha bisogno di una gabbia molto spaziosa poiché, agile e molto attivo, è in grado di spiccare grandi salti, fino a 1,5 metri. Uno spazio verticale di due metri, con ripiani posizionati a varie altezze, è l’ideale per questi roditori che amano fare tanto movimento. Nella gabbia, infatti, non può mancare una ruota di dimensioni tali da poterlo contenere. Tra gli accessori, poi, i contenitori del cibo devono essere sospesi e la casetta-nido, di dimensioni 30x25x20 cm, dev’essere foderata di paglia o altro materiale. Da evitare oggetti in plastica che verrebbero rosicchiati vista l’attitudine di questo roditore. Per lo stesso motivo, meglio che la gabbia sia di metallo e che, quando lo lasciamo libero di gironzolare per casa, lo teniamo sotto controllo per evitare che possa fare danni o farsi male.

In coppia è meglio

Essendo un animale socievole, l’ideale sarebbe che vivesse in coppia. Un maschio e una o più femmine andranno sicuramente d’accordo, ma per evitare la riproduzione il maschio andrebbe sterilizzato. Soggetti dello stesso sesso possono litigare, anche se dipende dal carattere del singolo. Abituato a un clima freddo e asciutto, la temperatura ideale va dai 10 ai 20 gradi, finanche ad arrivare a zero. Da evitare invece le temperature alte che possono provocare pericolosi colpi di calore a causa della folta pelliccia. Perché quest’ultima venga mantenuta in buone condizioni, in natura il cincillà fa quotidianamente dei bagni di polvere. Questa pratica va mantenuta anche in cattività: polveri specifiche possono essere acquistate e vanno posizionate all’interno di un recipiente dove il cincillà può rotolarvisi. Dopo il bagno vanno però rimosse per evitare che vengano utilizzate come toilette. Insegnare al cincillà a sporcare nella cassettina è impossibile. La tendenza è quella di urinare sempre in un angolo della gabbia. Il pavimento può essere di rete metallica o solido, ricoperto da giornali, trucioli e pellet di carte riciclata.

Alimenti ad hoc

L’alimentazione è esclusivamente erbivora, con elevati livelli di fibra e bassi livelli di grassi, fieno fresco e di ottima qualità e pellet specifico. Verdure fresche e frutta vanno somministrate in quantità ridotta perché possono provocare disturbi digestivi. Occasionalmente si possono dare pezzetti di frutta disidratata (uvetta, mela, banana). I cambi di alimentazione devono essere graduali poiché il sistema digestivo è molto delicato e mal sopporta gli alimenti inadatti. I denti sono a crescita continua e il loro consumo può essere favorito da rametti da rosicchiare lasciati a disposizione. L’acqua, poi, deve essere sempre fresca e pulita all’interno di un abbeveratoio a goccia.

di Federica Forte
foto di Shutterstock

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Alcune abitudini di cani e gatti possono diffondere pericolosi parassiti.

Puoi trattare i parassiti intestinali con i prodotti Vetoquinol.

Partner

I più letti

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Il gatto si affeziona

Il gatto si affeziona al padrone: 10 modi per scoprirlo

Il gatto si affeziona e ce lo dice così

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! P...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram