Trenitalia e i viaggi con il cane: la storia dei Andrea e Bruce

di Maria Paola Gianni

Abbiamo già trattato la questione che riguarda i viaggi sui mezzi di trasporto con i propri cani. In molti casi, in Italia, è possibile riscontrare difficoltà che creano malumori e casi che rimangono negativamente impresse nella memoria. Qualche mese fa Andrea Valerio Santarelli ci ha raccontato la storia di un episodio poco piacevole capitatogli alla Stazione Termini di Roma.

Il viaggio con Trenitalia

Lo scorso 14 febbraio, Andrea prenota un treno che da Milano lo avrebbe portato a Napoli, dove si trova la sua famiglia.  Appena salito sul vagone, però si accorge che, nonostante avesse dovuto acquistare anche un biglietto di viaggio per il suo cane Bruce, a lui non erano stati riservati diritti di alcun genere.  Non c’era lo spazio adatto per farlo stendere e non erano presenti strutture di sicurezza che garantissero, al cane e al padrone, di viaggiare serenamente. A condire questo disagio si aggiungevano le continue occhiate degli altri passeggeri e il bisogno di Andrea e Bruce di alzarsi e spostarsi per far camminare i viaggiatori lungo il corridoio del vagone, o per far sistemare ai nuovi arrivati i propri bagagli.

Un vero e proprio martirio, se si pensa anche alla preoccupazione di Andrea nei confronti del suo peloso che, nell’eventualità di una brusca frenata o di un passeggiero disattento, avrebbe potuto farsi male. Tenere un cane disteso nel corridoio di passaggio del treno non è una cosa logica e sicura per nessuno durante il viaggio. I Frecciarossa, come ci spiega Andrea, si dividono in tre categorie: 500, 600 e 1000. Mentre le prime due, hanno un posto singolo a inizio vagone, con uno spazio molto ampio davanti e intorno, la categoria 1000 presenta, nei vagoni, solamente posti a coppia o salottini per quattro persone:

Come soluzione al problema basterebbe tenere riservato il posto singolo del vagone nel 500 e 600 senza avere perdite economiche in termini di diminuzione di posti, perché il cane starebbe a terra. Mentre sul 1000 si potrebbero assegnare al viaggiatore e al cane due posti affiancati, così che il cane possa stare per terra nello spazio dei piedi di uno dei due sedili. Così il problema posto sarebbe risolto.

Commenta il proprietario del cane ragionando su come ovviare alle difficoltà.

Il problemino della pipì

Nella tratta Milano-Napoli il treno fa una sosta più lunga delle precedenti nella stazione Termini di Roma, quindi, Andrea ne approfitta per far prendere un po’ d’aria al suo Bruce e fargli scaricare la tensione di tre ore di viaggio sgradevoli. Scendono dal vagone e si dirigono in testa al treno, dove Bruce fa una pipì che Andrea, munito di una bottiglietta d’acqua, è pronto a sciacquare via non appena il suo cane avrà finito. Non gli viene dato il tempo, però, che subito un addetto Trenitalia si avvicina minacciosamente, intimando al nostro protagonista di fargli una multa. Andrea non si lascia intimorire e l’uomo in divisa esordisce con una frase che allude alla scarsa educazione di Andrea, il quale commenta:

sono cresciuto a tavola da piccolo con i libri sotto le braccia, dunque, si può immaginare la mia reazione nel sentirmi dare del “maleducato” da uno sconosciuto che mi teneva bloccato su un binario del treno senza alcun plausibile e logico motivo.”

L’arrivo della Polizia

Per evitare discussioni, il nostro eroe risale sul treno con il suo cane a seguito, ma poco dopo si accorge che l’addetto Trenitalia aveva chiamato la Polizia. Arrivano cinque agenti per verificare la situazione e Andrea decide di prendere ironicamente la questione chiedendo loro se fossero stati chiamati per sventare un grave attentato chimico. La battuta suscita ilarità negli agenti, che comprendono la reale entità del problema e invitano Andrea a risalire a bordo del treno per evitare l’aumento del nervosismo generale, che la storia generava anche nel resto dei passeggeri, costretti a rimanere bloccati per tutta la durata del fatto. Prima di ripartire, però, Andrea ha dovuto lasciare all’addetto di Trenitalia le sue generalità e dopo qualche tempo si è visto arrivare a casa una multa di 21,94 euro per “insudiciamento locali e loro arredi”.

La replica di Trenitalia

Il Direttore commerciale di Trenitalia, Alessandra Bucci, ha risposto a questa storia ritenendo che il nostro è stato un protagonista particolarmente sfortunato, in quanto, sui treni Frecciarossa ogni anno viaggiano oltre 200mila passeggeri a quattro zampe di piccola taglia nel il trasportino e altri 100mila di taglia più grande al guinzaglio.

Per la questione specifica del posto a sedere, la Bucci spiega che la compagnia raccomanda sempre i propri addetti alla vendita assistita di proporre al passeggero, che viaggia con il suo peloso, un posto singolo sui treni 500 e 600, mentre per le prenotazioni self-booking su internet dovrebbe essere il passeggero interessato a scegliere il posto più agevole per lui e il suo cane. Aggiunge, inoltre, che lo scorso anno Trenitalia si è distinta per la sua campagna di sensibilizzazione contro l’abbandono, facendo viaggiare tutti i cani ad un prezzo simbolico di un euro e la previsione è di adottare una politica simile anche per questa estate.

La sensibilità dell’Azienda nei confronti degli animali è data anche dal fatto che, proprio il Direttore commerciale di Trenitalia è “mamma adottiva” di Cacao, una piccola meticcia che sua madre trovò per strada:

Cacao viene sempre con noi in vacanza, sta con noi anche quando usciamo a spasso o andiamo al ristorante e ama il mare: insieme facciamo lunghe passeggiate in spiaggia, andiamo sul gommone e appena io mi tuffo un attimo dopo lei si tuffa dietro di me. A casa vive con mia figlia, che ora ha sedici anni, sono in simbiosi, sono cresciute insieme e sono inseparabili“.

 Conclude Alessandra Bucci che ci conferma, così, di stare dalla parte degli animali e dei loro padroni.

di Maria Paola Gianni

 

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Quattro Zampe su Instagram

@quattrozampe.rivista
Quattro Zampe

@quattrozampe.rivista

Conoscere e vivere in armonia con i pet, è questo l’obiettivo di Quattro Zampe. Leader nell’informazione sul mondo degli animali da compagnia.
Scopri il nuovo numero di Quattro Zampe, in edicola e in digital edition.

Guarda l'anteprima degli articoli di questo mese.
Scopri di più su www.quattrozampe.online

#amicianimali #petslover #ilmiocane #ilmiogatto #animalslovers
Scopri il nuovo numero di Quattro Zampe, in edicola e in digital edition. Guarda l'anteprima degli articoli di questo mese. Scopri di più su www.quattrozampe.online #amicianimali #petslover #ilmiocane #ilmiogatto #animalslovers
22 ore fa
View on Instagram |
1/9
Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito 

Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer 

#cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...] Leggi l'articolo sul nostro sito Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer #cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
2 giorni fa
View on Instagram |
2/9
🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾

🐶 Il cane buongustaio 

Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 
🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...]

Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio)

#amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾 🐶 Il cane buongustaio Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...] Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio) #amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
5 giorni fa
View on Instagram |
3/9
Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @siua_scuola 

#comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @siua_scuola #comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
6 giorni fa
View on Instagram |
4/9
Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @federazionesportcinofili 

#DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @federazionesportcinofili #DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
1 settimana fa
View on Instagram |
5/9
"Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. 

Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @elisabetta_demaria_artist 

#noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
"Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @elisabetta_demaria_artist #noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
2 settimane fa
View on Instagram |
6/9
😞 Tristezza da #BlueMonday? Ci pensano i nostri #amiciaquattrozampe a tirarci su il morale!
⚠ ATTENZIONE: il video contiene pucciosità e taaanta tenerezza 🥰 si consiglia la somministrazione in ogni momento della giornata e in dosi massicce 💖

#StopBlueMonday #amicipelosi #tenerezza #tantecoccole #cuccioli
😞 Tristezza da #BlueMonday? Ci pensano i nostri #amiciaquattrozampe a tirarci su il morale! ⚠ ATTENZIONE: il video contiene pucciosità e taaanta tenerezza 🥰 si consiglia la somministrazione in ogni momento della giornata e in dosi massicce 💖 #StopBlueMonday #amicipelosi #tenerezza #tantecoccole #cuccioli
2 settimane fa
View on Instagram |
7/9
Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

#petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) #petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
2 settimane fa
View on Instagram |
8/9
Cani autocoscienti si riconoscono allo specchio? Ecco perché hanno una coscienza del proprio corpo: lo provano studi scientifici. L’ abilità di essere autocoscienti e di riconoscersi nello specchio è una dote attribuita principalmente agli umani. Questo tema risale a pensieri filosofici che hanno inizio con gli antichi greci. La capacità di essere autoconsapevoli indica che il soggetto è anche capace di pensare, distinguere e mostrare empatia. Cartesio scrisse: cogito ergo sum, ossia, penso, quindi sono, per definire la certezza dell’essere umano di essere un soggetto pensante [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @drdogtrainer 

#coscienzacanina #comportamentocane #ilmiocane #amiciaquattrozampe #post
Cani autocoscienti si riconoscono allo specchio? Ecco perché hanno una coscienza del proprio corpo: lo provano studi scientifici. L’ abilità di essere autocoscienti e di riconoscersi nello specchio è una dote attribuita principalmente agli umani. Questo tema risale a pensieri filosofici che hanno inizio con gli antichi greci. La capacità di essere autoconsapevoli indica che il soggetto è anche capace di pensare, distinguere e mostrare empatia. Cartesio scrisse: cogito ergo sum, ossia, penso, quindi sono, per definire la certezza dell’essere umano di essere un soggetto pensante [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @drdogtrainer #coscienzacanina #comportamentocane #ilmiocane #amiciaquattrozampe #post
2 settimane fa
View on Instagram |
9/9