Pubblicità

I cani si adottano, non si regalano: lo spiega Angelo Vaira

di Claudia Ferronato

Natale è alle porte e la corsa ai regali è già iniziata. È il caso di accontentare i bambini che chiedono puntualmente un “cucciolo vero” a Babbo Natale e alla Befana?

Pubblicità

La risposta è no, regalare un animale è sbagliato e diseducativo, soprattutto se il destinatario è un bambino. E, invece, ogni anno, con l’avvicinarsi delle feste, le vendite di molti tipi di animali aumentano a dismisura. Questo fenomeno riguarda soprattutto i cuccioli di cane.

In occasione del Natale, la Scuola Cinofila ThinkDog e il suo fondatore, Angelo Vaira, lanciano la campagna dei 3#: #icaninonsiregalano #icanisiadottano #adozioneconsapevole.

L’iniziativa ha, come madrina, Rosita Celentano.

Per combattere il malcostume di regalare cuccioli di cane e di altri animali, ThinkDog, in collaborazione con due rifugi, regalerà il corso “Ascolta il tuo cane” a un adottante estratto a sorte. Inoltre, un volontario per ciascun canile avrà l’opportunità di seguire il corso annuale di Educatore cinofilo.

L’evento su Facebook dà visibilità ai cani dei rifugi

Thinkdog ha creato una pagina evento per dare maggiore visibilità ai cani ospiti de “L’Asilo del Cane” di Palazzolo Milanese e del “rifugio Fata Onlus” di Lamezia (RC) e favorire così la loro adozione in occasione delle festività natalizie.

La campagna dei 3# si chiuderà a fine gennaio 2019 quando, tramite un’estrazione a sorte in diretta Facebook con Angelo Vaira e Rosita Celentano, un adottante si aggiudicherà il corso che Thinkdog dedica ai proprietari di cani, “Ascolta il tuo cane”. Le lezioni, che puntano a migliorare il rapporto e a trovare la sintonia tra uomo e cane, saranno disponibili nelle varie sedi italiane della scuola, durante tutto l’anno.

In quell’occasione saranno anche resi noti i nomi dei due volontari che potranno partecipare al corso di un anno per diventare Educatore cinofilo ThinkDog e mettere, in seguito, la loro formazione a disposizione dei rifugi dove prestano il loro prezioso aiuto come volontari.

Per concludere, è il caso di ribadire, ancora una volta, che i cani non sono oggetti da regalare ma esseri viventi con determinate esigenze etologiche, e lo stesso discorso vale per gli altri animali d’affezione.

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Angelo Vaira, fondatore di Think Dog”]In tutti i casi, si deve trattare di una adozione consapevole. Consapevole del fatto che si fa entrare nella propria vita una ‘persona’ a tutti gli effetti e che la nostra esistenza cambierà sicuramente in meglio; ma consapevole anche di una serie di fattori e impegni necessari: spese veterinarie, cibo di qualità, l’affiancamento di un professionista preparato nel caso di problemi comportamentali.[/penci_blockquote]

Info:
Partecipa all’evento via facebook e invita i tuoi amici a partecipare alla campagna dei 3#: A Natale non regalare cani, fai adozioni consapevoli
Fondata da Angelo Vaira, ThinkDog è una scuola cinofila, con un filosofia che ha cambiato per sempre il modo in cui si educa e si pensa al cane

Approfondimenti:
Ti interessano altre iniziative a sostegno dei nostri amici animali? Leggi Baffi d’Argento: la prima casa di riposo per cani in Italia
Tra le attività che si possono praticare con il cane c’è la dog dance. Se sei un istruttore cinofilo ti potrebbe interessare il Corso di dog dance per istruttori

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €