Pubblicità

Omeopatia per l’ernia del disco nei cani: la storia di Killer

di Redazione Quattro Zampe

Killer è un meticcetto di otto chili. Estremamente emotivo nelle sue manifestazioni, perde involontariamente le feci in ambulatorio per la paura, non attraversa le grate ed è sensibilissimo alle cagnoline in calore. Adora le coccole e mostra di apprezzarle. Nato nel 2013, improvvisamente nell’ottobre 2017 manifesta grave atassia locomotoria, dal giorno prima è evidente la riduzione della capacità di sollevare le ginocchia, il trascinamento del piede sinistro, la falsa cifosi, l’autonomia estremamente limitata. Si affatica facilmente. È presente un deficit dell’appoggio bilaterale, più evidente nell’arto posteriore sinistro.

Pubblicità

Importante sofferenza discale

All’esame radiografico risulta un’importante sofferenza discale L7-S1. La diagnosi clinica è di atassia locomotoria determinata da un’ernia discale lombare e la prognosi è infausta. Visitato il paziente, i sintomi fisici vengono tradotti nel linguaggio repertoriale e quindi viene diagnosticato il rimedio omeopatico più adatto. Nella diagnosi del rimedio viene considerata anche la evidente debolezza dei due arti posteriori e la capacità di appoggiare i piedi rallentata: chiari sintomi in un paziente con buon livello energetico affetto da una patologia acuta invalidante.

Migliora già il giorno dopo l’assunzione del rimedio

Il giorno dopo è ben visibile l’incremento della forza di spinta del treno posteriore, già dopo ventiquattro ore trascorse dall’assunzione del rimedio omeopatico, la coordinazione degli arti posteriori è ancora incompleta e tende ad aggravarsi quando Killer si agita. È ancora visibile un deficit di sollevamento dell’arto posteriore sinistro, la capacità di appoggio dei piedi è ancora assente. Dopo tre giorni di terapia omeopatica il recupero è dell’ottanta per cento, il nostro eroe si rialza senza incertezze e cammina decisamente meglio anche se non ha ancora completamente recuperato la coordinazione motoria. Quando compie un’inversione di 180° o quando si agita, solleva in eccesso le ginocchia ed evidenzia una leggera, ma chiara incertezza. Non è però più caduto durante la deambulazione.

Recupera alla grande la mobilità

Sette giorni dopo l’esordio della patologia il recupero è meraviglioso e completo per il 95 per cento.  Killer si rialza di slancio sul pavimento di marmo e corre in giro per l’ambulatorio in assoluta sicurezza e scioltezza. Tre settimane più tardi Killer sta benissimo, ha fatto perfino uno scatto rincorrendo le biciclette. Non riesce ancora a raggiungere il divano, salire in auto, saltare sulle ginocchia dei suoi padroncini.

Vera autoguarigione del suo fisico

Quando inizia a correre il primo passo è un salto. Ormai è il suo organismo che sta reagendo. Noi rimaniamo spettatori consapevoli della capacità di auto guarigione del suo fisico. Il miglioramento è progressivo e costante e, dopo cinque settimane, l’andatura è perfetta: il recupero è totale, potente e coordinato mentre cammina, ripete un paio di volte l’inversione di marcia di 180° senza perdere la coordinazione. Killer ormai può permettersi di giocare tutto il giorno con i bambini di casa sua. Dopo sei settimane abbiamo un ottimo e completo recupero della funzionalità neurologica degli arti posteriori. La potenza di spinta del treno posteriore e la coordinazione dei movimenti ormai sono completamente ristabiliti. È un piacere vedere il nostro eroe correre con gioia e serenità. Sei mesi dopo la guarigione è assoluta ed è evidente la ricomparsa di un’andatura perfetta. A oggi Killer sta benissimo: non ha mai più manifestato alcun problema ed esprime ancora un’andatura potente e coordinata.

di Mauro Dodesini
www.omeopatiapossibile.it 

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram