La felicità del cane

di Roberto Marchesini

A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia molto radicato nel “qui e ora” della situazione.

Pubblicità

La felicità di un animale è diversa dalla nostra.

La si riconosce in un cane che fa una passeggiata in campagna o in un bosco, o che sprofonda in un percorso olfattivo oppure attraversa fossi e insegue tracce sull’erba.

L’idea che i non-umani vivano esclusivamente nel presente è ancora assai forte, frutto di una visione etologica sorpassata e di concezioni filosofiche che cercavano di fondare la specialità dell’uomo attraverso una denigrazione degli animali.
In realtà, se l’animale fosse condannato al solo presente dovremmo negargli la possibilità di avere ricordi e, quindi, di apprendere e di avere degli obiettivi e, dunque, delle strategie e dei progetti, cosa che ovviamente contrasta non solo con le nuove ricerche etologiche, ma anche con la semplice esperienza diretta.
Affermare che l’animale vive solo nel presente è una forzatura antropocentrica.

Detto questo è evidente che la felicità non è solo un sentimento che va oltre la situazione, ma va definita come sensazione di realizzazione profonda del sé, mentre il semplice gioire ci appare più come una sorpresa piacevole, anche molto bella, ma riferita a qualche accadimento esterno.

Gioia e felicità differiscono…

Estratto Quattro Zampe marzo 2020

Continua la lettura dell’articolo sulla rivista digitale, clicca il banner qui sotto.

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €