Pubblicità

Il mio cane è troppo irrequieto, cosa fare?

di Redazione Quattro Zampe

Alcuni cani risultano essere troppo irrequieti, non stanno mai fermi e sembrano non trovare pace. Questa situazione stressa i membri della famiglia, ma anche il cane stesso. Vediamo quindi come intervenire per migliorare la situazione.

Pubblicità

Come si comporta un cane iperattivo

L’iperattività è una patologia, che in alcuni casi può richiedere una terapia comportamentale, a volte affiancata da quella farmacologica. Vera preoccupazione si deve provare nel momento in cui il cane è entrato nell’età adulta, quando l’esuberanza infantile dovrebbe lasciare il posto a una maggiore pacatezza. Se ciò non accade bisogna intervenire. Innanzitutto il cane iperattivo fa male a se stesso: mangia troppo velocemente, salta addosso a chiunque, chiede di giocare senza sosta, non vuole farsi mettere il guinzaglio e non cammina mai accanto al padrone. Vive uno stato di sovraeccitazione costante, che per prima cosa stressa il suo fisico, ma mina anche il rapporto uomo-cane e quello con tutta la famiglia, che si trova in difficoltà nella vita quotidiana ma anche quando ha ospiti in casa.

Come intervenire in caso di iperattività del cane

Il primo passo da fare sarebbe consultare il veterinario di fiducia ed esporgli le problematiche rilevate. Sarà lui a consigliare se è il caso di richiedere un consulto a un veterinario comportamentista.

In casa si possono adottare, inoltre, dei comportamenti che aiutino il cane a tranquillizzarsi. Innanzitutto non bisogna stare ai suoi tempi, è il cane che deve seguire i ritmi del padrone. Se chiede di giocare fuori orario non bisogna accontentarlo, anche se è insistente e anche se sembra non fermarsi mai. Lo stesso vale per tutte le altre attività, dal cibo alla passeggiata.

Tra i giochi da fare è bene scegliere quelli che richiedono un certo grado di ragionamento o quelli che impegnano tutti i sensi, pensiamo ad esempio al kong o ai molteplici giochi di intelligenza in vendita nei principali negozi per animali.

Come ora per il cibo è consigliabile scegliere quella successiva ai pasti della famiglia, il capobranco è l’uomo, detta perciò orari e comportamenti accettabili.

Prima di uscire per la passeggiata occorre attendere che sia passato il momento di sovraeccitazione, è meglio non condurre all’esterno un cane agitato, perché non ascolterebbe i comandi, né sarebbe in grado di stare al passo.

Per ciò che riguarda l’atteggiamento con gli ospiti della casa. Occorrerà istruirli a mantenere un comportamento distaccato e a non dare attenzione al cane finché non si è calmato. È importante non legittimare in alcun modo i comportamenti sbagliati, affinché impari a evitarli e che per ottenere quello che vuole deve essere educato e composto.

 

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram