Freddy: “operazione sorriso”

di Valentina Romanello

Affetto da palatoschisi e labbro leporino, è uno dei cani-atleti del polacco Igor Tracz, pluricampione iridato di sleddog e bikejoring. Alla nascita si temeva il peggio, eppure è cresciuto e oggi, sano e forte, punta dritto al suo primo mondiale

Tutti sorridono nella stessa lingua, ma Freddy ne parla una solo sua. E non è il polacco, l’idioma della sua terra natale. Quando lo guardi, capisci subito che in lui “qualcosa non va”. O meglio: che va quasi tutto, nonostante un certo qualcosa. Accettarne la diversità, all’inizio, è stata una bella sfida, anche per uno “sportivo” come il suo proprietario, il pluricampione iridato di sleddog e bikejoring Igor Tracz. Pur nato con una malformazione congenita come la palatoschisi anteriore con labbro leporino bilaterale, Freddy oggi – cresciuto sano e forte – è ormai perfettamente integrato nella muta di cani atleti del suo migliore amico. Corre veloce e, come per gli altri, Igor con lui punta ai mondiali. E chi l’avrebbe mai detto?

Tracz, che oggi ci racconta la sua storia a lieto fine, forse no, ma il dottor Alfio Bulgarelli, veterinario, sì: perché …

Articolo pubblicato su Quattro Zampe maggio 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €