Pubblicità

Gli pesta la coda e Fido lo morde

di Studio Legale Zambonin

Per la Cassazione è comunque responsabile il proprietario del cane. Ma non è sempre così. La stessa si esprime diversamente in un altro caso con la bici

L’ art 2052 del codice civile disciplina la responsabilità dei danni cagionati da animali e prevede che il proprietario del cane, o chi ne abbia temporaneamente la custodia, come per esempio un amico, un parente o il dog-sitter, sia responsabile dei danni causati dal pet, che sia custodito, fuggito o smarrito.

Pubblicità

Danni e responsabilità oggettiva

Si tratta di una responsabilità di natura oggettiva, perché non si fonda su un comportamento o un’attività, commissiva od omissiva, di chi è responsabile dell’animale, ma su una relazione – di proprietà o di uso, anche temporaneo – intercorrente con l’animale e il nesso causale tra il fatto dell’animale stesso e il danno subìto dal terzo…

Articolo pubblicato su Quattro Zampe ottobre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Quattro Zampe su Instagram