Pubblicità

Milano, Invisibili: un viaggio tra le colonie feline italiane

di Redazione Quattro Zampe

mostra fotografica Invisibili

Siamo tristemente abituati a sentir parlare di “invisibili” solo in termini di clochard, ovvero persone  sole, senza fissa dimora nè lavoro, indifferenti alle masse (invisibili finché non ci accorgiamo di loro) e prive di legami familiari. Gli invisibili di Sabrina Boem invece, ritratti negli scatti che dal 25 maggio al 4 giugno saranno esposti in via Necchi Campidoglio a Milano, hanno peculiarità simili ma sono gatti.

La fotografa veneta ha iniziato a fotografare gatti alcuni anni fa, svelando l’universo delle colonie feline più emarginate dello Stivale. “Invisibili” è infatti un progetto che coniuga  passione per la fotografia ed amore per gli amici a quattro zampe, raccontando storie di gatti randagi dalla personalità variegata, molto lontani dagli animali domestici delle classiche mostre feline.

Invisibili, la mostra fotografica milanese sui felini

Le dinamiche di gruppo

L’esposizione fotografica immortala dinamiche di gruppo, alleanze e contrasti tra felini affamati, infreddoliti, senza padroni da intenerire con le fusa. Si tratta di un esempio nobile di fotogiornalismo, che si limita a scovare e documentare, incrociando gli sguardi di gatti sia socievoli sia solitari, diffidenti, talvolta cacciatori, in alcuni casi adulatori al semplice scopo di sfamarsi e sopravvivere. Dalle istantanee, che è possibile annoverare nella categoria della street photography, emergono dunque spaccati di vita quotidiana, momenti di quiete, trascorsi al riparo dalla civiltà, tra parchi gioco dismessi ed edifici fatiscenti, garage abbandonati e cortili.

Il legame con l’uomo

Ma Invisibili racconta anche della simbiosi che spesso si crea tra uomo e gatto, i rifugi gestiti dai volontari ed i gattili, del trasporto che può muovere una persona ad alzarsi all’alba o ad uscire durante la notte per portare conforto e da mangiare ad un cucciolo indifeso.

Sabrina Boem, ha organizzato la mostra felina in collaborazione con MSD ANIMAL HEALTH e UADA onlus, organizzazioni che ogni anno, favorendo cure mediche ed adozioni, offrono un importante contributo per gli animali da reddito e da compagnia.

Due anni in una colonia

Invisibili è stata realizzata dopo due anni di esperienza diretta in gattili e colonie, dove l’occhio fotografico di Sabrina Boen ha avuto modo di soffermarsi più e più volte. Nelle foto della fotogiornalista veneta, anche autrice di numerosi reportage per il National Geographic,  vite emarginate la maggioranza delle volte per necessità, ed atti d’amore incondizionato.

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quattro Zampe su Instagram