Come far conoscere cane e gatto

di Redazione Quattro Zampe

conoscenza-cane-gatto

Il momento migliore per far conoscere cane e gatto è quando sono piccoli. L’ideale sarebbe che il cane avesse meno di 12 settimane di vita e ed il gatto meno di 7, ma non sempre ciò è possibile. Fondamentale è che i primi incontri avvengano nella maniera più sicura per entrambi gli animali.

Far conoscere cane e gatto: istruzioni

Ecco alcuni semplici consigli per far conoscere cane e gatto:

– ricordate che i cani istintivamente rincorrono gli animali che corrono o si muovono all’improvviso, anche se sono abituati a stare con altri gatti.

Introducete il gatto mentre il cane è attentamente monitorato da qualcun altro o è al guinzaglio. Fate questo più volte nel corso di diverse settimane.

Rendete l’incontro un’esperienza positiva per il cane, lodatelo e ricompensatelo quando si comportamenta adeguatamente.

– Dite un secco e forte ‘No!’ se il cane si mostra ostile verso il gatto, ma evitare di gridare se il cane si comporta in modo inappropriato.

– Rendetevi conto che un gatto adulto può percepire il cane come una minaccia per il suo status e può protestare contrassegnando il suo territorio. Questo è un comportamento normale per un gatto sotto stress.

Assicurate al gatto una zona che sia inaccessibile al cane, dove posizionare il cibo, l’acqua e una lettiera.

– Ricodate che sia il cane che il gatto necessitano di spazi precisi e particolari attenzioni. Bagno e toelettatura devono avvenire in privato e in zone separate.

– Posizionate il gatto su un tavolo e fategli le coccole per rassicurarlo, mentre il vostro cane vi è seduto accanto sul pavimento.

– In alternativa, mettete il cane in una gabbia e lasciate che il gatto si avvicini.

Far conoscere cane e gatto: se il cane è un cucciolo

Nel caso di un cucciolo, gran parte del vostro successo dipenderà da come reagirà il vostro gatto. I cuccioli sono curiosi e giocosi e probabilmente cercherano di giocare e inseguire il gatto. Assicuratevi sempre che il gatto non abbia la possibilità di graffiare la faccia del vostro cane. Basta un attimo per ferire seriamente l’occhio di un cucciolo e il danno può durare una vita. Per questo è necessario essere estremamente vigili in modo da non permettere che si facciano male l’un l’altro.

Durante i primi incontri quindi, assicuratevi che i vostri animali siano al sicuro e, in vostra assenza, accertatevi che siano separati fino a quando non avranno fatto davvero conoscenza e avranno accettato l’uno la presenza dell’altro.

Dato che controllare totalmente un gatto è quasi impossibile,  durante i primi incontri cercate di controllare il cucciolo tenendolo al guinzaglio. Assicuratevi sempre che il gatto abbia una via di fuga sicura qualora il cucciolo cercasse di inseguirlo. In questo caso distraete il cane con un bocconcino o con un giocattolo. Lo scopo è fargli capire che può divertirsi anche in presenza del gatto ma senza disturbarlo. I cuccioli sono curiosi e naturalmente giocosi, quindi non aspettatevi che ignorino completamente il gatto. Dovranno solo imparare le buone maniere e non stupitevi se sarà lo stesso gatto ad insegnargliele!

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Il benessere dei nostri animali parte dalla ciotola

Cibi pensati per soddisfare ogni esigenza, garantire l...

Quattro Zampe su Instagram