Pubblicità

Un gatto come compagno: scegli bene

di Redazione Quattro Zampe

Un gatto come compagno

Se state scegliendo un gatto come compagno, vi sarete resi conto che ogni gatto ha un suo particolare carattere e che ogni razza ha sue particolari caratteristiche.

Come il Certosino, fiero ed equilibrato o il Burmese, coccolone e birichino.

Questa volta vi parliamo dell’Egyptian Mau, un gatto sensibile e dalla memoria formidabile e dell’Europeo, il classico gatto da appartamento ma che ama scorazzare in libertà.

Egyptian Mau

Selvaggiamente bello, l’Egyptian Mau è un gatto pacifico dal miagolio sommesso e melodioso; è fiducioso, vivace senza irruenza, affettuosissimo, ma assai selettivo, non si concede con facilità agli estranei, tanto Un gatto come compagnoche, pur distribuendo amore a tutti i componenti della famiglia, riserva all’umano che per primo elegge a suo compagno, un amore totale, gli sarà fedele per tutta la vita e non ne accetterà mai un altro.

Sarà, quindi, bene che trascorra tutta la sua vita nella famiglia che lo ha adottato da cucciolo. È, infatti, dotato, oltre che di una vivace intelligenza, di una memoria veramente formidabile e un trasferimento lo farebbe soffrire sino a farlo ammalare.

È adatto a persone molto sensibili e tranquille che sappiano unire a disponibilità e amore tanta dolcezza e sentano il fascino del passato, visto che questa è una delle razze più antiche, forse, la più antica.

Tenere in ordine la sua corta, ma folta e setosa pelliccia, sarà molto semplice: basterà qualche spazzolata alla settimana.

Europeo

L’Europeo è il gatto per eccellenza e come tale è indipendente, simpaticissimo, un po’ ladro, vivace e un po’ scavezzacollo, riesce a cavarsela in tutte le occasioni escogitando gli stratagemmi più impensabili, combinando, a volte, piccoli guai.

Un gatto come compagnoForte e possente, possiede una rustica bellezza che si avvale dei mantelli più disparati.

Vive benissimo in appartamento, ma sarà felice se avrà la possibilità di liberare la propria vivacità all’aria aperta, in un giardino. La sua notevole intelligenza è arricchita da una forte dose di furbizia, ma questo birboncello sa anche essere tenero e affettuosissimo con i suoi amici umani dei quali riesce a percepire gli stati d’animo.

Sarà, quindi, un meraviglioso compagno per persone molto equilibrate e pazienti che lo sappiano non solo accettare, ma apprezzare così com’è, rispettando la sua personalità, insegnandogli però, sin da cucciolo, con dolce fermezza i ”limiti” che non gli è consentito superare!

Non richiede cure particolari per la toelettatura: per la sua robusta pelliccia basteranno pochi colpi di spazzola di quando in quando.

Hai un gatto come compagno?

Com’è la tua vita con un gatto? Raccontacelo! Ha arricchito la tua vita? Scrivici la tua esperienza, facci sapere cosa ne pensi con un commento, oppure parlacene sulla nostra pagina di Facebook.

 

 

 

A cura di Annamaria Dogliotti Canevari – Presidente Anfi sezione Liguria e Componente commissione Anfi Magazine

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram