Pubblicità

Da Trieste a Palermo 400 unità cinofile

di Redazione Quattro Zampe

Ben 1600 zampe pronte a intervenire sulle spiagge dell’intera Penisola, da Trieste a Palermo

Sono 400 gli angeli del mare che stanno dando il loro contributo per garantire il massimo della sicurezza nel corso di una stagione balneare anomala e particolarmente difficile. Anche quest’anno, infatti, la Scuola Italiana Cani Salvataggio, con le sue piccole task force speciali, sta operando in ausilio e affiancamento ai presidi di sicurezza balneare tradizionali. Nonostante il lockdown che ha imposto nuovi metodi addestrativi e i protocolli anti Covid che hanno rivoluzionato il lavoro sulle spiagge, la Sics è riuscita ad aumentare il numero delle unità cinofile operative a disposizione, arrivando a circa 400. Il lavoro più intenso è partito nel mese di luglio e prosegue, soprattutto, nel mese più “caldo” di agosto. Iniziando dal nord della costa Adriatica, gli eroi del mare della Sics operano a Trieste (Friuli Venezia Giulia); a Caorle, località in Veneto a nord est della Laguna di Venezia; in Emilia Romagna sono presenti a Cesenatico e Ravenna; le Marche e l’Abruzzo sono presidiate tramite le postazioni di San Benedetto del Tronto, Ortona, Pescara e Silvi Marina; in Puglia la Sics è presente a Bari.

Pubblicità

Quanto alla costa tirrenica, la Sics è presente in Liguria, nelle località di Albissola e Voltri, alla periferia occidentale di Genova;in Toscana a Forte dei Marmi, Montignoso, Marina di Pisa. E poi nel Lazio, con le postazioni di Montalto di Castro, Ostia, Anzio, Nettuno e la “new entry” Sperlonga. Al Sud troviamo Palinuro in Campania, Soverato sul Mar Ionio, Palermo e Alcamo in Sicilia. Non solo mare: gli eroi a quattro zampe controllano anche le rive del Lago Maggiore, del Lago di Garda, del Lago d’Iseo e dell’Idroscalo di Milano. Durante la scorsa stagione gli interventi di salvataggio più importanti sono stati circa una ventina; in quasi la metà dei casi sono stati messi in salvo minorenni: come sostiene il presidente Ferruccio Pilenga, “questi risultati portano la Scuola Italiana Cani Salvataggio a essere considerata una realtà di primo piano nel panorama della organizzazioni che si occupano di sicurezza balneare”.

Indirizzario web

www.scuolacanisalvataggio.it

Articolo pubblicato su Quattro Zampe agosto 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram