Pubblicità

Fiori di Bach: l’impiego più comune

di Redazione Quattro Zampe

I Fiori di Bach, rimedi naturali sempre più usati per la soluzione di problemi comportamentali non solo per gli esseri umani ma anche per i nostri amici a quattro zampe, sono comodi e pratici. Vediamo di approfondire la questione…

Problemi più comuni e rimedi

Prendiamo un po’ di esempi problematici: un cane che ha subìto torture, un addestramento particolarmente duro, violenze a livello psicologico e fisico, un incidente durante un trasporto, costretto a lungo chiuso in un bagagliaio, separato da cucciolo troppo presto dalla mamma. E ancora, in visita dal veterinario, in preda alla paura da forti rumori, rimasto senza padrone o senza compagni, stressato per il trasloco… sono tutti episodi che portano il cane a uno stato di shock. Somministrando “rescue remedy” (per le emergenze), oppure “star of betlhehem” (il rimedio per lo shock) può rivivere, momentaneamente, quei momenti spaventosi per poi rimuoverli definitivamente. Quindi, non prendiamo quei momenti per negativi, bensì come lato positivo della funzionalità del rimedio.

Gocce da diluire nell’acqua

I rimedi floreali sono gocce da diluire nella ciotola dell’acqua. Può succedere che in casa siano presenti più pet che bevano dalla stessa ciotola, ma questo non è un problema in quanto i rimedi funzionano solo sull’animale che ne ha bisogno, sugli altri non hanno alcun effetto, di conseguenza si possono somministrare con il massimo della tranquillità.

A volte ci vuole un po’ di tempo

C’è una cosa importante da dire: se si tratta di problemi che durano da molto tempo non si può pretendere di risolvere tutto in pochi giorni per ristabilire l’equilibrio. Può succedere che i primi miglioramenti si vedano anche dopo tre settimane e, a seconda della sensibilità dell’animale, si possono vedere i primi segni di miglioramento anche dopo poche assunzioni dei rimedi. Teniamo presente che quando c’è calma, spontaneità, “semplicità”, possiamo superare con forza e sicurezza qualsiasi difficoltà ci riservi la vita e questo vale anche per i nostri “fedeli amici”.

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato a questo tema un ampio articolo pubblicato sul numero di giugno del nostro giornale. Se te lo sei perso, puoi recuperarlo scaricando la App e leggendolo sul giornale digitale, basta andare a questo collegamento.

 

Immagine di repertorio, Shutterstock.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram