Pubblicità

Paure, fobie e traumi

di Redazione Quattro Zampe

Può accadere che i nostri pet vengano spaventati e/o traumatizzati da un individuo, da un oggetto e/o da un evento in particolare, che non abbiamo potuto né prevedere, né controllare o non saputo gestire correttamente. Nella stragrande maggioranza dei casi, si può risolvere il problema, prendendo dei piccoli accorgimenti affinché Fido e Micio superino in breve tempo il “brutto” spavento. Entrando più nello specifico, si possono utilizzare due metodiche: la desensibilizzazione e il controcondizionamento. Si ricorre alla desensibilizzazione nel caso in cui il nostro cane e/o il nostro gatto provino “paura” verso un “soggetto” (ad esempio, un altro conspecifico o un essere umano), oppure un “oggetto” (ad esempio, un cappello o un ombrello) senza che ci sia stata una relazione tra loro. Ciò trova spiegazionenella mancata conoscenza da parte del nostro pet. La soluzione si troverà introducendo gradualmente l’elemento di disturbo (soggetto e/o oggetto), con il tempo e con la pazienza, molto utile è anche aiutarsi con l’uso del cibo (rinforzo positivo). Invece, si ricorre al controcondizionamento nel caso in cui il nostro cane e/o il nostro gatto abbiano subito un vero e proprio “trauma”, perciò, sono stati condizionati direttamente da un “evento” (es. un temporale o un motorino), un “soggetto” (es. un altro cane/gatto o un essere umano) oppure un “oggetto” (es. un cappello o un ombrello) con i quali il pet ha interagito attivamente: la spiegazione è l’errata e/o traumatizzata conoscenza.

Farlo restare tranquillo col rinforzo positivo

Il rimedio è quello di far rimanere tranquillo il nostro amico a quattro zampe, stimolandolo con il cibo (rinforzo positivo), ogni volta che si verifichi l’evento, si debba interagire con il soggetto e/o sia presente l’oggetto che ha causato la sua paura.

PAURE E TRAUMI

  • IN – Ottimo l’utilizzo della miscela antipanico dei Fiori di Bach, il Rescue Remedy.
  • OUT – Non coccoliamo mai il nostro pet quando è spaventato, perché rinforzeremmo la sua paura.

 

a cura di Costanza De Palma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram