Pubblicità

Selvatica, arte e natura in festival

di Maria Paola Gianni

Dalla pittura alla fotografia, dalla scultura ai laboratori didattici, le arti visive hanno un unico comun denominatore: le meraviglie naturali del pianeta. A Biella fino al 10 gennaio 2021

Un povero orso polare guarda sconcertato all’orizzonte in un habitat che si scioglie sotto le sue zampe e si riduce di giorno in giorno. Si sposta sempre più con difficoltà fra lastroni di ghiaccio troppo piccoli e distanti tra loro, non riuscendo quasi più a cacciare e rimanendo a lungo a digiuno, smagrito e quindi sprovvisto anche del necessario accumulo di grasso per la sopravvivenza. Il cibo scarseggia e il nostro plantigrado affamato si avvicina ai centri abitati dove trova il suo peggior nemico, l’uomo, pronto ad abbatterlo senza riserve.

La foto di Marco Gaiotti, “Un solitario orso polare nell’Artico”, la dice tutta su questo scenario apocalittico causato dall’uomo che vede sotto scacco animali e natura…

Articolo pubblicato su Quattro Zampe settembre 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram