Pubblicità

Vivere con un cane a cinquant’anni fa bene: 5 buoni motivi

di Redazione Quattro Zampe

Vivere con un cane

Lo sappiamo, vivere con un cane è un vero toccasana fin da quando siamo bambini, ci aiuta per diversi motivi, anche psicologici. Tuttavia, esistono almeno cinque buoni motivi per vivere con un cane anche dopo i cinquant’anni.

Vivere con un cane: un mondo di vantaggi

Secondo uno studio americano del 2012, il 28 percento degli americani oltre i 65 anni vive da solo. I figli se ne sono andati, i nipoti arrivano raramente, gli amici diventano sempre più rari. La vita si trasforma in lunghe ore di solitudine e isolamento per molti anziani.
Abbiamo visto in molti articoli come i cani e i gatti possano aiutare anche gli anziani e i residenti delle case di riposo. Il fatto è molto semplice: chi vive con un cane anche dopo i cinquat’anni può interagire direttamente con lui, giocarcicani-anziani, parlargli, occuparsi di lui e ricevere in cambio affetto incondizionato: questo genera un effetto positivo che riduce il senso di solitudine e aiuta a scongiurare la depressione.

  1. Mantengono attivi
    Sappiamo tutti quanto i cani siano pieni di energia e che amano correre! Che si tratti di giocare a riportare una palla o un legnetto, che sia lanciarsi su un frisbee oppure fare lunghe passeggiate, passare del tempo con un cane è un ottimo modo per mantenersi in forma anche quando il corpo comincia ad accusare i primi segni di vecchiaia.
  2. Fa bene al corpo
    Secondo un recente studio condotto dalla University of Missouri, gli ultracinquantenni che si dedichino regolarmente a lunghe camminate con il cane godono di numerosi benefici fisici. Tendono, per esempio, ad avere un minor indice di massa grassa corporea e ad aver meno bisogno del medico. Il movimento, l’aria aperta e il buonumore che deriva da questa attività migliora le condizioni di salute generale a livello psicofisico.
  3. Sono un ottimo antistress
    Molti studi hanno dimostrato come il semplice gesto di accarezzare un cane può aiutare a ridurre la pressione sanguigna. Possedere un animale domestico, in particolare un cane, può contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache. I proprietari di animali domestici hanno spesso una frequenza cardiaca inferiore a quella di altri. Passare del tempo con un cane è qualcosa che calma e allontana lo stress.
  4. Aiutano a socializzare
    Le molte e lunghe passeggiate con Fido ci portano a incontrare altri cani e, inevitabilemente, i loro proprietari. Le aree cani nelle grandi città e le vie di campagna sono il luogo ideale per scambiare quattro chiacchiere sul tempo, sulla partita, sui cani e sulla vita. Si può fare amicizia, si passa il tempo, ci si sente vivi. E scusate se è poco.
  5. Sono coinquilini ideali
    Chi vive da solo e non ha la gioia di molti nipoti che vengano a trovarlo, oppure non ha molti amici, trarrà grandi benefici dalla presenza di un cane. Prendersi cura di Fido spinge a prendersi cura di se stessi. E non c’è niente di meglio che svegliarsi la mattina e trovare degli occhi adoranti che ti guardano. La presenza di un cane non disturba, spinge al movimento, innalza il morale e sconfigge la solitudine. In cambio chiede solo attenzioni, cibo e un po’ d’aria aperta. Il compagno ideale.

 

 

 

Foto da Shutterstock.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Parassiti intestinali, il rischio è quotidiano. Ecco come proteggerli

Ogni giorno senza saperlo rischiamo che il nostro cane...

Quattro Zampe su Instagram