Pubblicità

Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare

di Maria Paola Gianni

Autore: C. Rizzacasa D’Orsogna
Editore: Guanda
Prezzo: 13.00 euro

È una favola per bambini e adulti.

L’autrice cura sul sito del Corriere.it la rubrica animalista “Io e Milo”, dove racconta del suo gatto e di altri animali, ma da oltre cinque anni scrive di Milo sui social, dove i suoi video raccolgono migliaia di visualizzazioni.

Milo è un trovatello tutto nero con una sindrome neurologica, l’ipoplasia cerebellare, che gli impedisce di camminare diritto e di saltare. Ma lui non si arrende mai, determinato a superare le sue difficoltà motorie.

È una storia di disabilità e integrazione, con un occhio alla discriminazione verso i gatti neri che, da superstizione medievale, oggi si evolve e passa attraverso Instagram (sono i più abbandonati perché difficili da fotografare) e a temi etico-filosofici come il vegetarianesimo.

Info:
GUANDA

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram