Pubblicità

Alimentazione per cani e gatti, c’è una risposta a tutto

di Redazione Quattro Zampe

Purina© risponde alle curiosità e alle domande dei pet owner. Basta chiedere!

Sono tante le domande che, in assenza di un parere esperto non sempre a portata di mano, restano aperte. Le notizie che circolano oggigiorno e che riguardano i nostri amici a quattro zampe sono tante e spesso un po’ confuse. Tra le domande più frequenti che tanti proprietari vorrebbero porre al veterinario ci sono quelle più generali che riguardano l’alimentazione: davvero, come dice qualcuno, sarebbe meglio nutrire il nostro animale con cibo preparato in casa? C’è chi si chiede poi se nel petfood siano presenti sostanze che causano dipendenza e chi è interessato, per esempio, alla filosofia delle case produttrici in tema di tutela ambientale. 

Domande e risposte per tutti

Proprio per evitare che i proprietari debbano trovare da soli risposte importanti, Purina©, azienda leader nel settore del pet, ha creato un format inedito e molto innovativo basato sulla “filosofia della trasparenza” per aiutare le persone ad orientarsi e fornire loro, per ogni quesito, anche il più scomodo o il più apparentemente scontato, i preziosi pareri di esperti qualificati. 
Qualche esempio? Marco Melosi, veterinario, Presidente dell’Ordine dei Medici Veterinari di Livorno e Presidente ANMVI, ha risposto sul tema dell’alimentazione casalinga: «Gli alimenti industriali confezionati sicuri e di qualità sono quelli che forniscono con costanza la garanzia del corretto apporto calorico e nutrizionale.


Cani e gatti hanno fabbisogni ed esigenze nutrizionali molto diversi rispetto a quelli umani, che variano in funzione dell’età, della taglia, del tipo di attività fisica che compiono. Basti pensare, ad esempio, che mediamente l’uomo ha bisogno del 15% di calorie provenienti da proteine, il cane del 35% e il gatto addirittura del 45%. Rispondere in modo corretto a fabbisogni così vari con preparazioni casalinghe è molto difficile, poiché richiede una conoscenza approfondita della fisiologia del pet e il rispetto di diversi parametri legati al contenuto di nutrienti. Uno dei rischi maggiori di un’alimentazione per cani e gatti preparata in casa, quindi, è quello di offrire un’alimentazione non bilanciata, con possibili ripercussioni sulla salute dell’animale nel medio-lungo periodo».
Mentre Paola Dall’Ara, docente di Microbiologia e Immunologia Veterinaria, Università degli Studi di Milano, rassicura sull’eventuale uso di sostanze che creano dipendenza: «L’utilizzo è da escludersi, in quanto proibito dalla normativa vigente che regolamenta la produzione del petfood».

Purina©, con oltre 120 anni di esperienza in campo nutrizionale, offre alimenti in grado di garantire con costanza il corretto apporto calorico. Questo grazie a formulazioni specifiche per il fabbisogno nutrizionale del cane e del gatto, pensate poi per le diverse fasi di crescita, stili di vita e diverse taglie, senza contare l’ampia gamma di alimenti dietetici destinati a particolari fini nutrizionali. Inoltre, l’utilizzo di petfood sicuro e di qualità offre anche altri vantaggi, come la riduzione dei rischi di ordine sanitario, grazie ai processi di fabbricazione che consentono di produrre un alimento per animali sicuro, la praticità di impiego, dosaggio, conservazione e trasporto.

Per leggere tutte le domande di altri pet owner a cui gli esperti hanno risposto visitate il sito di Purina© a questo link

Per approfondire

www.purina.it

© Riproduzione riservata.

Contenuto Sponsorizzato.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

Quattro Zampe su Instagram