Pubblicità

Il sesto senso dei cani

di Dr. Dog - Vieri C. Timosci

Inostri amici pelosi hanno gli stessi cinque sensi che abbiamo anche noi: il tatto, l’olfatto, l’udito, il gusto e la vista. Ma ne hanno anche un sesto?

I cani riescono a sentire odori e rumori per noi impercettibili. Compresi segnali premonitori di terremoti e tempeste. E capiscono quando stiamo per rientrare a casa. Vediamo perché.

Molto spesso quando si tratta di scaramanzia, misteri, false verità o fiabe popolari, il mio credo scientifico comincia a vacillare… ma non in questo caso.

Chi non ha mai sentito parlare del cane che avverte un terremoto molto prima dell’essere umano? Oppure di come riesce a capire quando sta per arrivare il padrone prima ancora di sentire la sua macchina? E pare che ci siano cani che vedono i fantasmi.

A differenza di noi umani, i cani sentono e reagiscono

Forse anche noi abbiamo un sesto senso per riconoscere il paranormale, solo che, al contrario dei cani, noi giudichiamo e neghiamo quello che sentiamo, loro no, non giudicano, ma sentono e reagiscono.
Se c’è uno sbalzo di pressione atmosferica oppure una carica elettrostatica nell’aria gli si rizzano i peli e magari ringhiano pure a “qualcosa” che noi non vediamo o che non riusciamo a capire.

Si tratta di sesto senso o di paranormale?

Forse la semplice spiegazione è che hanno una versione molto più sensibile dei nostri cinque sensi e che, quindi, avvertono molto prima di noi o addirittura quando noi nemmeno ce ne accorgiamo.
Piccoli cambiamenti nell’ambiente vengono associati a certe azioni dandoci l’impressione che il nostro amico peloso abbia veramente un sesto senso.
C’è forse al cosiddetto sesto senso dei cani una spiegazione scientifica o siamo nel reame del paranormale? Vediamolo nel dettaglio.

I cani sentono ciò che noi non percepiamo

I cani sentono molto meglio di noi. Basti pensare che hanno ben diciotto muscoli per orecchio (noi solo due) e che le orecchie sono orientabili. Ovvero, i nostri amici riescono a sentire in 3D e sono capaci di “ascoltare” in varie direzioni.
E non finisce qui. Il loro udito è talmente più potente del nostro che sentono frequenze molto alte, per noi nascoste.
Sono in grado di sentire rumori che noi non percepiamo e forse sentono pure attività paranormali, anche se scientificamente non provato?

Percepiscono terremoti e tempeste

I cani hanno la capacità di prevenire i disastri naturali, e non sono gli unici animali a saperlo fare.
Ciò è scientificamente provato.
Terremoti e tempeste non accadono di colpo, ma sono precenuti da una serie di segnali che noi, purtroppo, non siamo in grado di percepire.
Una sequenza di attività sismiche previene tutti i terremoti. A volte addirittura giorni prima (terremoto in Grecia del 373 Avanti Cristo) gli animali iniziano a correre al riparo o ad agire in un modo strano.
La ragione è semplice, riescono a sentire le più leggere vibrazioni di rocce in profondità che precedono forti attività sismiche e a “fiutare” cambiamenti ambientali e atmosferici prima dell’arrivo delle tempeste.

I cani ci leggono nel pensiero

I nostri amici pelosi sono degli eccellenti osservatori del nostro linguaggio del corpo e delle nostre abitudini. Non fanno altro da 17mila anni.
Quante volte vi alzate dal sofà e Fido sa esattamente se avete l’intenzione di andare in cucina o in bagno e decide, quindi, quando seguirvi e quando rimanere appisolato? Come fa a sapere qual è la vostra intenzione? “Ma è chiaro, riesce a leggere il pensiero”, vi sento rispondere spesso.

“Parzialità dello sguardo sinistro”

Ebbene, non è così. Anche qui la scienza ha provato che i cani fanno con noi quello che noi facciamo con altri esseri umani quando li incontriamo.
La cosiddetta “parzialità dello sguardo sinistro” descrive l’inconscia osservazione della parte destra del viso della persona di fronte a noi (ovvero la parte con espressioni emotive ed empatiche) per dedurne lo stato d’animo. La parte sinistra del nostro cervello è responsabile delle emozioni e controlla la parte destra del nostro viso che le esprime. Per questo osserviamo con più attenzione proprio questa parte del viso. Noi ci comportiamo in tale modo con altri esseri umani senza notarlo. Il cane è l’unico animale che fa questo con noi.

E ci leggono “in faccia”

Inoltre, sono talmente bravi a “leggerci” che a loro basta vedere solo la nostra bocca o i nostri occhi per capire se siamo felici, tristi o arrabbiati. Ci leggono letteralmente in faccia.
Tornando all’esempio del sofà, quando ci alziamo per andare in cucina abbiamo sicuramente un’altra postura fisica ed espressione di quando andiamo in bagno. Il cane ci legge, ma non nel pensiero.
E poi se ci pensate, quando ci viene fame, abbiamo un calo di zuccheri nel sangue, e Fido riesce a fiutarlo e quindi a capire la nostra intenzione.

Vedono cose o “presenze” che noi non percepiamo

La percezione visiva dei cani non è solo più ampia della nostra, ma è anche più fine. Riescono a vedere movimenti minuscoli pure nei periodi crepuscolari.
Se veramente esistono “presenze” paranormali o “poltergeist” (vi ricordate il film e la scena del cane che abbaia al muro?), si può pensare che queste anomalie comportino un rilascio di energia elettrostatica e vi garantisco che Fido la sentirebbe.
Anche se manca una prova scientifica che i cani riescano a vedere i fantasmi, così tanti comportamenti canini sono incerti che l’eventualità che sentano qualcosa che noi non possiamo percepire è assolutamente possibile. La cosa più interessante nella scienza del comportamento è capire che sappiamo ancora molto poco.

Hanno un potente potere olfattivo

Il fiuto dei nostri amici a quattro zampe è immensamente più potente del nostro. Sono in grado di captare anche gli odori più diluiti.
Per darvi un esempio, noi riusciamo a sentire la differenza tra un caffè con o senza zucchero dall’odore. Provateci per credere! Un Golden Retriever sente una goccia di caffè in una piscina olimpionica.
Sappiamo che i Segugi usano le minuscole differenze tra le particelle che trasportano odori per decidere in quale direzione seguire una traccia. Gli odori più forti sono più giovani e i più deboli sono i più vecchi. In questo modo riescono a seguire la traccia di una persona in città fino a due settimane dopo il suo passaggio con qualsiasi clima. Immaginate che potente potere olfattivo hanno.

Sentono il passare del tempo?

Vi ricordate la storia di Hachiko, l’Akita che dopo la morte del padrone per dieci anni ritornava alla stazione ferroviaria alla stessa ora ogni pomeriggio ad aspettarlo? Quando lasciamo Fido a casa per andare al lavoro il nostro odore è persistente. Durante l’arco della giornata l’intensità diminuisce fin quando noi rientriamo a casa dal lavoro e l’ambiente si riempie di nuovo del nostro odore. Nel tempo Fido saprà esattamente quando il nostro odore raggiungerà un livello basso abbastanza da predire il nostro rientro. Si può, quindi, dire che fiutano il passare del tempo. Oltre a ciò i cani come tutti gli animali e le piante sono condizionati dal “ritmo circadiano”, l’orologio biologico che detta i nostri cambiamenti fisiologici e psicologici.

Sentono il magnetismo?

Eccoci arrivati a un fenomeno che possiamo veramente descrivere come sesto senso: la magneto-sensitivitá, ovvero la capacità di sentire le variazioni del campo magnetico della Terra e la sua direzione. Uno studio universitario tedesco e della Repubblica Ceca ha dimostrato per la prima volta questo fenomeno nei cani. Osservando settanta cani defecare per due anni hanno scoperto che girandosi su sé stessi prima della popò si stavano allineando in circa il 90 per cento dei casi sull’asse Nord-Sud del campo magnetico della Terra. Lo facevano solo quando il campo magnetico era indisturbato da influenze solari durante la giornata. Il perché di ciò rimane, però, un mistero. Noi non siamo in grado di percepire un magnetismo così.
Questa lateralizzazione non è unica nei cani, ma è provata in varie specie come gli uccelli, i pesci e gli insetti. Forse siamo proprio noi gli unici ad aver perso questa abilità.

La scienza non è tutto

La mia indole scientifica mi insegna che bisogna dimostrare con esperimenti e studi quello che si presume per esserne certi. Posso dirvi con certezza che il sesto senso dei cani è la sensitività al magnetismo (provata dalla scienza).
Chissà se esiste anche un settimo senso ancora non scoperto?

Indirizzario web:

Vieri C. Timosci (Dr Dog)

Approfondimenti:

A proposito di sesto senso, leggi la storia del cane eroe che ha salvato tutti gli inquilini dal crollo di una palazzina: La palazzina crolla, ma il cane eroe abbaia e salva tutti

 

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €