Le allergie del nostro gatto e del nostro cane

di Redazione Quattro Zampe

I nostri amici a quattro zampe possono soffrire di allergie? Sì, e di solito le sostanze che provocano loro allergie sono molteplici e non sono solo di natura alimentare. Un tipo di allergia frequente, per esempio, è la dermatite allergica causata dalla puntura di pulce (Dap). La proteina contenuta nella saliva delle pulci, infatti, può sensibilizzare il paziente fino a provocare una reazione allergica. È presente principalmente in pazienti che solo sporadicamente sono infestati dalle pulci, come ad esempio gli animali che vivono in grossi centri urbani, ed è riscontrabile a qualsiasi età. Rappresenta senza dubbio l’allergia più frequente in cani e gatti, nonché la principale causa del prurito e di lesioni dermatologiche in questi animali. La seconda manifestazione allergica più comune è la dermatite atopica che ha un’incidenza pari al 10-15 per cento della popolazione canina.

È una malattia cutanea caratterizzata dalla presenza di prurito stagionale (recidivante) o annuale (cronico), spesso accompagnata da infezioni secondarie opportuniste (piodermiti e dermatiti da malassezia). E ha un incidenza più elevata in alcune razze come il Dalmata, il Setter, i Terrier in generale, i Boxer, il Pastore Tedesco, lo Sharpei, gli Shih-tzu e il Carlino. Inoltre, circa il 75% dei cani con dermatite atopica è contemporaneamente colpito anche dalla Dap.

1Alimenti pericolosi

Anche gli alimenti possono causare allergie nei nostri animali. Si tratta di reazioni indotte dalla sensibilizzazione a sostanze presenti negli alimenti. Di solito le sostanze chiamate in causa sono le proteine di origine animale (la carne di manzo, di pollo, di tacchino, il pesce, il latte ed i latticini, le uova, ecc..) e le proteine di origine vegetale (legumi, soia, riso, frumento, ecc..). Questo tipo di allergia interessa solo l’1-11% di tutte le malattie dermatologiche del cane e non è da confondere con l’intolleranza alimentare che è, invece, provocata da sostanze particolari presenti nella dieta, come gli additivi (coloranti, aromatizzanti, antiossidanti, conservanti) o di sostanze simili all’istamina (tirosamine presenti nei formaggi stagionati). Clinicamente, sia l’intolleranza che l’allergia si manifestano allo stesso modo e, di solito, si presentano molto precocemente (sotto l’anno di età).

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram