Pubblicità

British Shorthair e Burmese: coccoloni per natura

di Redazione Quattro Zampe

Scegliere un compagno di vita a quattro zampe deve essere una scelta ponderata, ma guidata anche dalla propria indole. Per esempio, se amate le coccole, sicuramente il British Shorthair e il Burmese fanno proprio al caso vostro.

British Shorthair

Con il suo aspetto da morbido orsacchiotto di peluche, suscita immediatamente tenerezza e voglia di coccolarlo ed è giusto che sia così, perché è un micio che con il suo carattere socievole, ma calmo, giocherellone, mai scatenato, affettuoso con tutti, si sa adattare a qualsiasi situazione ed è, quindi, indicato a qualsiasi tipo di persona, a famiglie con bambini e anziani e, proprio grazie alla sua flemma tipicamente britannica può essere di grande aiuto alle persone stressate.

Non è un caso che il gatto British Shorthair sia tra i preferiti per la pet-therapy.

È perfettamente a suo agio in appartamento, tra i cuscini del salotto, quanto in giardino, pronto a dar la caccia a lucertole, farfalle e, magari, qualche uccellino.

Al suo pelo che non richiede cure particolari basteranno due o tre energiche spazzolate alla settimana e, inoltre, da buon inglese, sopporta benissimo sia il freddo che la pioggia!

Leggi la nostra scheda tecnica sul gatto British Shorthair

Burmese

Il Burmese è un gatto tutto da accarezzare, tanto è piacevole il contatto con il suo mantello morbido come la seta!

Dotato di un’elegante bellezza, ha uno sguardo birichino, quasi da diavoletto, è vivacissimo, estroverso, chiacchierone, ha un’inestinguibile sete d’affetto e un bisogno estremo del contatto umano, ragion per cui non lo si può lasciare da solo in casa.

Non è, quindi, un gatto per chi è “single” o per famiglie dove tutti, sia per motivi di lavoro o di scuola, si devono assentare per lavoro. Solo chi gli può sempre stare accanto, sia a casa che fuori, visto che si adatta bene al guinzaglio, può concedersi di adottarlo.

La sua toelettatura è molto semplice: un panno o, ancor meglio, una pelle di daino umidi passati sulla sua pelliccia ogni tre o quattro giorni, manterranno sempre impeccabile il suo look.

Leggi qualche curiosità sul gatto Burmese

Approfondimenti:

Se invece amate un gatto che sia più indipendente e vivace, sicuramente non potete non conoscere il Bengal!

 

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €

Partner

I più letti

Come calcolare l’età del gatto in anni umani

Per calcolare l’età del gatto in anni umani, è molto di...

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Come calcolare l’età del cane in anni umani

Nel calcolare l'età del cane, comunemente si crede che...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram