Pubblicità

Inibire le paure

di Ewa Princi

Kitten playing with man. Little cute cat

Le prime nove settimane di vita del cucciolo di gatto sono fondamentali per combattere timori irreversibili e aggressività: basta esporlo a quanti più stimoli possibili

La genetica e la naturale capacità di affrontare situazioni stressanti, apprendere e superare paure sono legate anche alla razza, alla chimica del cervello e all’apprendimento precoce durante il periodo di socializzazione. Rumori improvvisi come tuoni, allarmi o fuochi d’artificio possono causare paura. Anche le persone possono spaventare il gatto, quando urlano, cadono o corrono, specie se l’animale è abituato a sentirle parlare sottovoce e a muoversi pacificamente. Allo stesso modo i bambini possono agire e muoversi in modo imprevedibile e troppo vivace.

Spesso le paure si intensificano nel tempo principalmente perché il gatto impara da ogni esperienza. L’apprendimento, infatti, è un cambiamento nel comportamento che si verifica in seguito all’esperienza. I comportamenti appresi sono meno rigidi di quelli innati: questi ultimi, infatti, sono geneticamente cablati e possono essere eseguiti senza alcuna precedente esperienza. Mentre quelli appresi consentono a un singolo organismo di adattarsi ai cambiamenti nell’ambiente e vengono modificati dalle esperienze precedenti…

Articolo pubblicato su Quattro Zampe luglio 2020

Continua a leggere sulla rivista digitale

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

Cane sul letto. Si o no?

È un momento di sana condivisione che spetta a noi sce...

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Coccole sì, ma non troppe

I gatti sono imprevedibili, sornioni, coccoloni, imper...

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

7 modi per dirti ti amo

Molti ancora non ci credono eppure non c’è alcuna ombra...

Quattro Zampe su Instagram