Vacanza a quattro zampe: dai monti alla campagna

di Redazione Quattro Zampe

vacanza a quattro zampe

Che si voglia andare in montagna, al lago o in campagna, una vacanza a quattro zampe è sempre possibile. L’importante è rispettare alcune semplici regole di comportamento e rispettare sempre al massimo le esigenze del nostro beniamino.

Una vacanza nella natura: la montagna

È la meta considerata da sempre più adatta al miglior amico dell’uomo.

In questo tipo di vacanza si può godere allo stesso tempo di aria pulita, splendidi panorami, belle passeggiate al fresco, specchi d’acqua incontaminati e meravigliosi profumi provenienti da cucine il cui il cibo è quello raccolto e prodotto dagli orti di casa.

È una vacanza adatta a tutti, in quanto per chi possiede animali pigri, oppure anziani, può essere un’ottima scelta se si prediligono attività leggere, come passeggiate su sentieri semplici ed ombreggiati, dove poter fare lunghe soste magari in compagnia di un bel cestino da picnic.

Per gli animali giovani e attivi, la montagna è la scelta ideale, soprattutto se si è abbastanza allenati da volersi cimentare insieme a loro in percorsi da trekking più o meno impegnativi.

vacanza a quattro zampe

Il rischio maggiore di questa vacanza è che il nostro amico, incuriosito da qualcosa, possa allontanarsi in un luogo inesplorato e quindi smarrirsi soprattutto in quelle zone dove è presente neve anche in estate e sul manto nevoso gli odori non vengono percepiti normalmente dall’olfatto del cane.

Tra le macro-aree più indicate, in questo caso, il Trentino-Alto Adige e la Valtellina, in Lombardia.

Cosa portare in montagna per la vacanza a quattro zampe

  • Documentazione: non si tratta solo dei documenti personali, ma anche guide da consultare, cartine della zona da poter studiare prima della partenza e utilizzare sul posto;
  • Zaino: da riempire, giunti a destinazione, con acqua a volontà anche per il cane, ciotola, snack energetici, corda e qualche gancio, asciugamano nel caso un torrente renda irresistibile un tuffo in acqua, un kit di pronto soccorso;
  • Crema protettiva per zampe: da spalmare prima della partenza sui cuscinetti, anche se in alcuni casi, con sentieri particolarmente impervi, alcuni veterinari consigliano di far calzare apposite scarpette: sempre che il cane sia d’accordo!
  • Prevenzione insetti e vipere: chiedere al veterinario, prima di partire, cosa fare in caso di morso all’animale, o solo di reazione allergica alle punture di insetto. A questo proposito, è sempre bene informarsi prima sulla presenza in loco di un veterinario e servizi locali di pronto soccorso per animali.

Il mare: una vacanza a quattro zampe perfetta

Le mete balneari sono tra le più gettonate per le vacanze estive. Quale miglior occasione per rilassarsi in spiaggia insieme al proprio amico a quattro zampe? Per prevenire il fenomeno dell’abbandono, ogni anno aumentano sempre di più le spiagge che accettano gli animali.

Anche i tratti di spiagge libere, dove gli animali possono accedere, possono diventare una meta per il relax di cani e padroni.

In totale le spiagge pet-friendly sono circa un centinaio e si possono visualizzare, suddivise per regione, sul sito Vacanze Bestiali curato dell’Ente protezione animali (Enpa), l’organizzazione fondata da Giuseppe Garibaldi e Anna Winter nel 1871.

vacanza a quattro zampe

Ogni spiaggia ha le sue regole che dovranno essere rispettate dai proprietari dei quattro zampe.

Innanzitutto gli animali dovranno essere in buona salute, essere vaccinati, avere il microchip e aver eseguito tutte le prolassi antiparassitarie.

Dovranno essere condotti al guinzaglio no alle aree indicate, posizionarsi a distanza da altri cani.

Sarà necessario accompagnare l’animale ogni due ore all’esterno della spiaggia per i propri bisogni e naturalmente eventuali deiezioni dovranno essere raccolte e gettate negli appositi contenitori.

Inoltre, non sono ammesse femmine in calore e soggetti aggressivi, i cani non devono essere lasciati soli ed è obbligatorio rispettare gli orari del “bagno” per gli stabilimenti che lo prevedono.

Nelle spiagge libere si devono creare zone d’ombra, portare acqua da bere e da utilizzare per risciacquare il cane.

Alcune spiagge sono attrezzate con gazebi, ombrelloni e lettini, doccia, punto ristoro e per gli ospiti a quattro zampe offerta acqua fresca e una bella doccia prima di andare a casa. Inoltre, si possono trovare spiagge che offrono corsi gratuiti di agility e attivazione mentale, ma anche corsi a sei zampe di salvataggio, destrezza e comportamento.

Cosa portare al mare per la vacanza a quattro zampe

  • Kit di pronto soccorso
  • Ciotola per acqua
  • Tenda per riparo
  • Crema di protezione solare
  • Guinzaglio e museruola
  • Teli e asciugamani
  • Giochi: pallina o frisbee
  • Snack

Vacanze al lago

vacanza-a-quattro.zampe3È una meta che si trova a metà strada tra i meravigliosi paesaggi montani e il completo relax del mare e della spiaggia.

Molte sono le ottime strutture che accolgono con grande piacere anche i nostri piccoli grandi amici e diverse spiagge sono a disposizione anche di chi viaggia con il cane, per non parlare delle tante attività all’aria aperta che si possono fare insieme come piacevoli gite e passeggiate.

Le spiagge che accettano i cani dispongono spesso di tutta una serie di comfort, pensati ed allestiti appositamente per loro: punti di ristoro con acqua, sacchetti per la raccolta del loro ricordini ed appositi cestini e alcuni addirittura sdraio e ombrelloni a loro riservati.

Queste mete però necessitano di qualche accortezza in più.

L’acqua, ad esempio, può essere molto più fredda anche nelle ore centrali della giornata e avere profondità elevate pure vicino a riva. Se si va in spiaggia col proprio cane per fare qualche tuffo meglio, quindi, non perderlo mai di vista ed entrare in acqua solo se si è molto sicuri che le condizioni siano adatte.

Una full immersion nel verde: la campagna

La campagna offre tantissimi spunti per le vacanze ed è una meta adatta a tutti con poche eccezioni. Infatti, per chi soffre di allergie a piante e pollini la full-immersion nel verde potrebbe non essere così piacevole e salutare.

Le strutture ideali per questo tipo di vacanza sono gli agriturismi. Secondo uno studio condotto da To- prural su circa 12.500 strutture italiane, il 29% degli agriturismi risulta essere pet-friendly.

vacanza a quattro zampeIl Piemonte (col 39,5%) e la Valle d’Aosta (con il 39,4%) sono le due regioni dove la concentrazione di agriturismi pet-friendly è più alta.

Con percentuali simili troviamo il Friuli-Venezia Giulia (36,6%) e il Trentino-Alto Adige (36,1%). Come fanalino di coda troviamo la Campania con il 13,7% di strutture pet-friendly, e la Lombardia, con il 19,9%.

Alcuni agriturismi possiedono anche un centro cinofilo annesso e, oltre agli spazi verdi esterni, moltissimi alberi, sentieri o percorsi che possono essere esplorati insieme al proprio padrone, il vostro fedele amico potrà frequentare corsi di educazione oppure cimentarsi, insieme al suo proprietario, in divertenti discipline sportive come ad esempio l’agility, il disc dog, il nuoto, il yball, i giochi di attivazione mentale e moltissime altre attività.

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato a questo tema un ampio articolo pubblicato sul numero di luglio del nostro giornale. Se te lo sei perso, puoi recuperarlo scaricando la App e leggendolo sul giornale digitale, basta andare a questo collegamento.

 

 

A cura di Valentina Maggio
Nutrizionista cane e gatto e Istruttore cinofilo
Immagini prese da Shutterstock.com
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata.

Abbonati online

fino al 50% di sconto

100 Idee per Ristrutturrare Digital Edition 100 Idee per Ristrutturrare Apple App Sore 100 Idee per Ristrutturrare Google Play Store

Digital Edition

Disponibile su browser, tablet e mobile app iOS e Android.

Offerta Prova

3 numeri a soli 2,99 €

save papersave paper

Edizione Cartacea
+ Digital Edition

Scegli la comodità del cartaceo con in più la versione digitale.

Abbonati Ora

1 anno a soli 36,00 €