Alcune abitudini di cani e gatti possono diffondere pericolosi parassiti.

Puoi trattare i parassiti intestinali con i prodotti Vetoquinol.

Carlino, cane mignon dalla Cina con amore

di Giada Rigolli

Il Carlino è un molosso in miniatura, un cane mignon di origine cinese dall’aspetto simpatico e dal carattere carismatico e unico, qualità che gli hanno riservato una certa popolarità sin dagli albori, partendo dalle famiglie imperiali cinesi fino alla Regina Maria Antonietta.

La leggenda più celebre su questa razza canina narra che un giorno il Re degli animali, il leone, si innamorò di uno scoiattolo: i sentimenti erano ricambiati, ma sfortunatamente i due non potevano amarsi a causa delle dimensioni diverse. Il leone chiese agli dei di compiere un miracolo, quello di unirli affinché potessero creare un’unione perfetta. Gli dei ascoltarono le preghiere e dal loro amore nacque un essere speciale: il Carlino. Si pensa, infatti, che questo piccolo cane si atteggi in maniera regale, come se fosse il re dell’universo, proprio per le qualità che ha ereditato dal leone.

Geloso e possessivo. Occhio al cibo! Il Carlino tende ad ingrassare.

Il Carlino è un cane unico nel suo genere, ha un fisico ben strutturato, solido e muscoloso, il tutto concentrato in neanche otto chili di peso.

Il cane Carlino è un mini-molosso dal muso buffo e simpatico che assume sempre la medesima espressione che sembra imbronciata e dubbiosa.

Molto diffuso e apprezzato in Italia, ma soprattutto nel Nord Europa, le origini del cane Carlino sembrano essere veramente remote, probabilmente risalenti all’epoca di Confucio, intorno al ‘700 a.C., ma questo cagnolino fu ampiamente rappresentato anche durante la dinastia Han. Il possesso di cani Carlini era riservato solo alla famiglia imperiale cinese, oltre che a poche personalità altolocate.

Prima del XIV secolo il cane Carlino era sconosciuto in Europa e fu proprio in quegli anni che sbarcò nel vecchio continente, “importato” dalle navi mercantili della Compagnia delle Indie, in Olanda, dove si innamorarono presto del piccolo molossoide.

Ma il Carlino si diffuse in breve in altre corti europee, entrando tra le simpatie di potenti regine e nobildonne, come Maria Antonietta, Giuseppina Beauharnais, la Regina Vittoria, oltre che a finire sui nobili grembi di aristocratiche russe, spagnole e inglesi.

Caldo, suo peggior nemico. Il cane non suda come noi e regola la propria temperatura corporea attraverso la respirazione, in questo modo riesce a disperdere il calore aumentando la ventilazione polmonare. Per questo il caldo è il peggior nemico del Carlino, proprio per le sue caratteristiche fisiche, con una canna nasale inesistente.

Con il passare dei secoli, a causa delle mode, la fama e diffusione del Carlino divenne altalenante.

Oggi la razza di cane Carlino si rivela perfetta come cane da compagnia per famiglie che vivono in città o per anziani.

Il cane Carlino adora condividere il divano con i suoi riferimenti umani, vive un rapporto simbiotico con il padrone, che dovrà preoccuparsi di mantenerlo in forma, cercando di non cedere al suo sguardo languido e implorante cibo, dedicandogli del tempo per le passeggiate. Se da cuccioli sono vispi, giocherelloni e vivaci, con l’avanzare dell’età (dai tre o quattro anni circa) tendono a impigrirsi sempre di più, godendosi appieno tutte le comodità di casa. Solitamente sono equilibrati e ben disposti con i loro simili e con i gatti, difficilmente sono rissosi.

Il caldo è il loro acerrimo nemico, le caratteristiche fisiche del Carlino, infatti, con la canna nasale inesistente, lo portano a soffrire di sindrome brachicefalica, dunque, attenzione ai mesi afosi e all’attività fisica, il colpo di calore può essere letale.

Altro dettaglio importante: questo cane ha una morfologia particolare e poco funzionale, questo lo rende molto difficile da allevare, dunque, è consigliabile rivolgersi ad allevatori seri ed esperti.

Ideale per gli anziani. Proprio per questo suo carattere così mansueto, il Carlino è indicato per le persone anziane, che avranno, tra l’altro, un motivo in più per uscire di casa per accompagnarlo a fare le necessarie uscitine.

ETIMOLOGIA

Appena arrivato in Europa, più precisamente in Olanda, il Carlino venne chiamato Mopshond, in Gran Bretagna venne battezzato come Pug. In Italia il nome Carlino è dovuto a Carlo Bertinazzi, un illustre attore vissuto a metà del XVIII secolo, che era celebre per l’interpretazione di Arlecchino nella commedia dell’arte: ciò che accomuna il cane e l’attore è la maschera di Arlecchino, scura e rugosa, proprio come il particolare muso del Carlino.

#Carlino – Testimonianze dal web

[penci_blockquote style=”style-2″ align=”none” author=”Domenico Pietrantuono”]Ho visto varie volte dei maschi di Carlino marcare il territorio alzando le zampe posteriori così da sembrare più grandi.[/penci_blockquote]

Approfondimenti:

Leggi la nostra scheda tecnica del Carlino

Pubblicità

© Riproduzione riservata.

Alcune abitudini di cani e gatti possono diffondere pericolosi parassiti.

Puoi trattare i parassiti intestinali con i prodotti Vetoquinol.

Partner

Alcune abitudini di cani e gatti possono diffondere pericolosi parassiti.

Puoi trattare i parassiti intestinali con i prodotti Vetoquinol.

I più letti

Quattro Zampe su Instagram

@quattrozampe.rivista
Quattro Zampe

@quattrozampe.rivista

Conoscere e vivere in armonia con i pet, è questo l’obiettivo di Quattro Zampe. Leader nell’informazione sul mondo degli animali da compagnia.
Scopri il nuovo numero di Quattro Zampe, in edicola e in digital edition.

Guarda l'anteprima degli articoli di questo mese.
Scopri di più su www.quattrozampe.online

#amicianimali #petslover #ilmiocane #ilmiogatto #animalslovers
Scopri il nuovo numero di Quattro Zampe, in edicola e in digital edition. Guarda l'anteprima degli articoli di questo mese. Scopri di più su www.quattrozampe.online #amicianimali #petslover #ilmiocane #ilmiogatto #animalslovers
2 giorni fa
View on Instagram |
1/9
Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito 

Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer 

#cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...] Leggi l'articolo sul nostro sito Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer #cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
3 giorni fa
View on Instagram |
2/9
🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾

🐶 Il cane buongustaio 

Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 
🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...]

Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio)

#amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾 🐶 Il cane buongustaio Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...] Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio) #amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
6 giorni fa
View on Instagram |
3/9
Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @siua_scuola 

#comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @siua_scuola #comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
7 giorni fa
View on Instagram |
4/9
Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @federazionesportcinofili 

#DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @federazionesportcinofili #DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
1 settimana fa
View on Instagram |
5/9
"Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. 

Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @elisabetta_demaria_artist 

#noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
"Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @elisabetta_demaria_artist #noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
2 settimane fa
View on Instagram |
6/9
😞 Tristezza da #BlueMonday? Ci pensano i nostri #amiciaquattrozampe a tirarci su il morale!
⚠ ATTENZIONE: il video contiene pucciosità e taaanta tenerezza 🥰 si consiglia la somministrazione in ogni momento della giornata e in dosi massicce 💖

#StopBlueMonday #amicipelosi #tenerezza #tantecoccole #cuccioli
😞 Tristezza da #BlueMonday? Ci pensano i nostri #amiciaquattrozampe a tirarci su il morale! ⚠ ATTENZIONE: il video contiene pucciosità e taaanta tenerezza 🥰 si consiglia la somministrazione in ogni momento della giornata e in dosi massicce 💖 #StopBlueMonday #amicipelosi #tenerezza #tantecoccole #cuccioli
2 settimane fa
View on Instagram |
7/9
Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

#petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) #petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
2 settimane fa
View on Instagram |
8/9
Cani autocoscienti si riconoscono allo specchio? Ecco perché hanno una coscienza del proprio corpo: lo provano studi scientifici. L’ abilità di essere autocoscienti e di riconoscersi nello specchio è una dote attribuita principalmente agli umani. Questo tema risale a pensieri filosofici che hanno inizio con gli antichi greci. La capacità di essere autoconsapevoli indica che il soggetto è anche capace di pensare, distinguere e mostrare empatia. Cartesio scrisse: cogito ergo sum, ossia, penso, quindi sono, per definire la certezza dell’essere umano di essere un soggetto pensante [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @drdogtrainer 

#coscienzacanina #comportamentocane #ilmiocane #amiciaquattrozampe #post
Cani autocoscienti si riconoscono allo specchio? Ecco perché hanno una coscienza del proprio corpo: lo provano studi scientifici. L’ abilità di essere autocoscienti e di riconoscersi nello specchio è una dote attribuita principalmente agli umani. Questo tema risale a pensieri filosofici che hanno inizio con gli antichi greci. La capacità di essere autoconsapevoli indica che il soggetto è anche capace di pensare, distinguere e mostrare empatia. Cartesio scrisse: cogito ergo sum, ossia, penso, quindi sono, per definire la certezza dell’essere umano di essere un soggetto pensante [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @drdogtrainer #coscienzacanina #comportamentocane #ilmiocane #amiciaquattrozampe #post
2 settimane fa
View on Instagram |
9/9