Con chi lasciare gli animali quando si parte?

di Redazione Quattro Zampe

pet-a-casa

Con chi lasciare gli animali quando si parte? Questa è una domanda che chiunque abbia un cane, un gatto o un altro animale, si è posto almeno una volta. In questo periodo più che mai. L’estate è sempre più vicina e con essa le tanto sospirate vacanze. Per chi in casa possiede un amico a quattro zampe non è facile scegliere la meta giusta e prendere la decisione se portarlo in vacanza insieme o se separarsi da lui per qualche tempo.

Nella scelta bisogna tenere in considerazione che non tutti i tipi di vacanza sono a “misura di animale”. Meglio mettersi a tavolino e scegliere con franchezza e onestà la soluzione migliore per la famiglia e per il nostro amico.

Con chi lasciare gli animali quando si parte: come scegliere

Se pensate che sia meglio far accudire il vostro animale da una persona di fiducia tre sono le opzioni:

1. rivolgersi a un pet-sitter
2. rivolgersi a un conoscente
3. rivolgersi a una persona che fa “scambi alla pari” con gli animali.

In tutti i casi, nello scegliere con chi lasciare gli animali, è una buona idea concordare in anticipo eventuali gestioni delle emergenze che richiedano interventi veterinari. Alcune patologie hanno un elevato tasso di mortalità se non prese in modo tempestivo. Non vogliamo certo che il nostro amico stia male perché gli è capitato qualcosa di notte mentre il nostro cellulare era spento, vero? In questi casi aver concordato preventivamente la gestione delle emergenze, ad esempio prevedendo preventivamente un piccolo fondo di caparra che aiuti il sitter a “tamponare” il problema o aver verificato la presenza di un’assicurazione che copra le spese veterinarie, sono tutti elementi che rendono la gestione meno problematica.

Pet-sitter: come sceglierlo

■ Deve essere un amante degli animali
■ Deve essere una persona qualificata
■ Preferire chi è maggiorenne
■ Rivolgersi ad associazioni animaliste o medici veterinari per avere nominativi di persone qualificate
■ Fare in modo che conosca il vostro amico gradualmente
■ Verificarne la disponibilità. Alcuni petsitter sono disposti ad accudire i nostri amici anche nelle loro abitazioni
■ Verificare che sia in possesso di un’assicurazione adeguata.

Conoscente: come sceglierlo?

■ Rivolgetersi a un parente, vicino di casa o amico che si occupi del nostro pet
■ Fare in modo che il nostro amico rimanga a casa sua
■ Spiegare alla persona incaricata quante volte deve uscire, come e quanto deve mangiare e di quali accortezze ha bisogno
■ Scegliere una persona che conosca almeno un po’ il nostro amico

Persona che fa “scambi alla pari”: come sceglierla?

■ Rivolgersi ad associazioni animaliste, veterinari o negozi per animali per avere nominativi di persone qualificate.
■ Funziona nel medesimo modo degli umani: dare la nostra disponibilità ad ospitare l’animale di un’altra famiglia in partenza per le vacanze che a sua volta ospiterà il nostro quando saremo via.

Di Valentina Maggio (Riproduzione Vietata)

© Riproduzione riservata.

Partner

I più letti

cane-incinta

Come capire se il cane è incinta?

Capire se il cane è incinta non è sempre così semplice...

Quando un cane mangia poco: le cause dell'inappetenza

Perché il cane beve tanto? 4 motivi oltre la sete

A volte non è solo questione di sete. Vediamo perché il...

Filaria e leishmania addio!

Da anni filariosi cardiopolmonare e leishmaniosi sono...

Fa la pipì sul divano

Fa la pipì sul divano? Puliscila così

Il gatto fa la pipì sul divano! Putroppo può succedere...

coda gatto significato

10 movimenti della coda del gatto da interpretare

Per noi umani comunicare è semplice, oltre alla capacit...

Quattro Zampe su Instagram