Chiamo il mio gatto ma lui mi ignora: il comportamento dei gatti

di Ewa Princi

Ti è mai successo di chiamare il tuo gatto in certe occasioni e lui ha risposto, mentre in altre ti ha completamente ignorato? Il micio riconosce il suo nome? I gatti possono chiaramente distinguere il suono della voce dei loro proprietari da quella di un estraneo, ma a volte scelgono di ignorarla e sembra che questo comportamento abbia radice nella sua storia evolutiva.

L’evoluzione del legame umano-gatto

I gatti non sono stati addestrati a obbedire ai comandi vocali umani all’origine della relazione uomo-gatto che, peraltro, è molto più recente, in termini evolutivi, rispetto al cane. Infatti quest’ultimo si è decisamente evoluto per essere naturalmente più sensibile agli umani, mentre il gatto si è auto-addomesticato o perlomeno l’umano ha permesso che si addomesticasse senza badare a formare un legame specifico con la specie. Gli esseri umani hanno allevato e addestrato i cani per migliaia di anni, mentre i gatti hanno iniziato a vivere in prossimità dell’uomo durante la nascita dell’agricoltura, quando si sono spostati verso le società primitive per predare i roditori che si trovavano nei depositi. Secondo i ricercatori, i gatti, infatti, si sono auto-addomesticati e l’uomo ha permesso questo processo grazie a una mutua convenienza.

I gatti, quindi, a differenza dei cani, non sono stati addomesticati per obbedire agli ordini umani, ma sembrano, invece, prendere l’iniziativa nell’interazione umano-gatto e avere un loro comportamento.

Non a caso, quando cerchiamo di approcciare un gatto molto spesso potremmo non trovarlo d’accordo, e sempre più frequentemente l’umano recita questa tipica frase “si avvicina solo quando vuole lui”. I gatti, comunque, sono capaci di formare una stretta relazione con l’umano di riferimento, un rapporto profondo e intimo, semplicemente diverso da quello che si forma con il cane, ed è curioso notare che le relazioni uomo-gatto sono molto simili alle relazioni uomo-uomo, nelle quali i felini assumono persino il ruolo di “bambino peloso” in molte famiglie. Difatti l’umano medio tende a utilizzare inconsciamente il cibo come segno di affetto e il modo in cui i gatti e gli umani si relazionano con il cibo sono simili alle interazioni osservate tra genitori e bambini. Infatti il pasto in psicologia è visto come un’occasione d’interazione tra la madre e il bambino, non solo come nutriente, ma proprio come un vero e proprio canale comunicativo. Il pasto è un’occasione d’incontro e non soddisfa solo un bisogno primario ma risponde anche al bisogno di cura e affetto, creando delle emozioni associate che continueranno ad avere forti valenze psicologiche per tutta l’esistenza.

I gatti riconoscono la voce dell’umano?

Di sicuro i mici riconoscono la nostra voce, ma non necessariamente tramite l’udito. I gatti tendono a differenziare gli umani per l’odore e il timbro unico delle nostre voci. Ciò è dovuto al loro innato istinto di caccia. Nel corso delle generazioni, infatti, i gatti hanno imparato a fidarsi del loro olfatto e udito per predare e sopravvivere, tralasciando la vista. Loro riconoscono anche i suoni che produciamo, come il peso dei nostri passi. Un gatto aspetta anche alla porta per salutare certi membri della famiglia perché ha sentito e riconosciuto l’andatura del suo umano preferito dall’esterno. Il senso cruciale dei gatti, però, è l’olfatto. L’odore dell’umano è come un’impronta digitale per i gatti, ognuno di noi ne emana uno unico e diverso, ed è quello che i felini associano a noi. L’odore stimola nel felino dei ricordi emotivi.

Da diversi studi condotti negli Usa sembra, comunque, che quando il gatto sente il suo nome pronunciato dal suo umano, mostra un comportamento orientativo, nel senso che sposta la testa e le orecchie nella direzione del suono per individuare la sua origine. Quando un micio sente la voce del suo proprietario, diventa automaticamente più attento. E mostra più di una risposta alla voce del suo umano rispetto a uno sconosciuto, ma semplicemente non si preoccupa di scomodarsi! Questa relazione tra gatti e loro proprietari è decisamente in contrasto con quella che lega cane e proprietario. I cani si sono evoluti per riconoscere e leggere le espressioni umane, i gatti no. La realtà è che i mici non hanno mai avuto veramente bisogno di leggere le espressioni umane, quindi, a differenza dei cani, non sono ancora molto bravi in questa abilità, ma certamente procedendo nel processo evolutivo del loro rapporto con l’umano, miglioreranno molto.

I gatti capiscono ciò che diciamo?

I gatti capiscono il suono più delle parole stesse. E imparano il senso di certe parole quando sono associate a qualcosa di positivo. Ripensa a come il tuo gatto ha imparato a rispondere a delle precise parole. Le hai pronunciate mentre preparavi il suo cibo preferito? È probabile che risponda perché ha associato quel tono di voce a una ricompensa piacevole. Insegnare al gatto a rispondere al suo nome, comunque, è un esercizio molto facile e può aiutare in diverse situazioni. Ad esempio, quando lasci il micio all’aperto o se c’è una situazione di emergenza. Essere in grado di chiamare il gatto e sapere che risponderà, tornando a casa, può essere di grande aiuto. Sia che tu scelga di utilizzare una parolina dolce o il nome del gatto, ricorda che ogni volta il nome deve essere ripetuto nello stesso tono di voce. Il tuo gatto non capirà cosa stai dicendo, ma lo comprenderà da come lo stai dicendo.

Training col micio

Inizia questo allenamento quando stai dando da mangiare al tuo gatto. Ogni volta che lo fai assicurati di pronunciare il suo nome con lo stesso tono di voce. Puoi continuare l’allenamento tra i vari pasti. Chiama il gatto e, quando arriva, ripeti il suo nome dandogli il suo cibo preferito. Quello che avrà bisogno di capire è che quando lo chiami per nome significa che otterrà qualcosa di sfizioso. Continua ciò più volte durante il giorno. Dopo di che passa al livello successivo e aumenta la distanza tra te e il gatto. Inizia a chiamarlo dall’altra parte della stanza o da un’altra area della casa e, quando arriva, premialo con il cibo ripetendo il suo nome.

Come faccio a sapere che il gatto mi riconosce o mi ricorda?

Se un gatto ti mostra affetto, di solito è un segno che ti riconosce. Tuttavia, uno dei seguenti comportamenti ce lo indica sicuramente:

  • Alza la coda correndoti incontro – è un modo per dimostrare la sua emozione per la tua presenza. Ti sta salutando ed esprimendo che è contento di rivederti.
  • Si strofina sulle tue gambe – è il gatto che mescola qualsiasi odore sul tuo abbigliamento con il proprio. In sostanza, ti sta reclamando come sua proprietà.
  • Ti lecca la mano – è un segnale di affiliazione, ti segna come parte della sua famiglia. È un comportamento che ricorda un po’ mamma gatta che lecca il suo gattino.
  • Si gira e ti mostra la pancia – è il massimo segno di fiducia da parte di un gatto. Sta dicendo: “ecco la parte più vulnerabile del mio corpo, so che non mi farai del male”. Quindi, attenzione a non tradire la sua fiducia toccandogli la pancia. In quel momento ti sta solo comunicando di essere a suo agio con te e non ti sta chiedendo di accarezzarlo in questa zona!
  • Si addormenta su di te o vicino a te – un gatto non abbasserà la guardia, a meno che non si senta al sicuro in tua presenza.
  • Ti sta guardando – lo sguardo di un micio può sembrare di poter penetrare nella tua anima. I gatti stabiliscono un contatto visivo con esseri umani fidati.

Approfondimenti:

Il comportamento del gatto può variare anche quando si trasloca; per sapere come affrontare il trasloco al meglio, leggi Aiuto, si trasloca! Tutti i consigli per affrontare un trasloco con il gatto

© Riproduzione riservata.

Partner

Alcune abitudini di cani e gatti possono diffondere pericolosi parassiti.

Puoi trattare i parassiti intestinali con i prodotti Vetoquinol.

I più letti

Quattro Zampe su Instagram

@quattrozampe.rivista
Quattro Zampe

@quattrozampe.rivista

Conoscere e vivere in armonia con i pet, è questo l’obiettivo di Quattro Zampe. Leader nell’informazione sul mondo degli animali da compagnia.
  • 🐶 Lagotto Romagnolo, supertartufo made in Italy. Il Lagotto Romagnolo ha un olfatto fine e un’indole da lavoratore al servizio della buona tavola. È un cane dinamico, ipoallergenico, grande giocherellone, amante dell’outdoor, adora i bambini. Spesso osserviamo i cani come fossero uno specchio dei tempi, della gente e della terra che li vede nascere: nel Lagotto Romagnolo è impossibile non vedere tutto il carattere, la simpatia, la brillantezza della sua terra, la Romagna [...]

🔗 Leggi l'articolo sul numero di Febbraio 2023 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

#lagottoromagnolo #amicianimali #amiciaquattrozampe #lagottodog #cani
  • Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito 

Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer 

#cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
  • 🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾

🐶 Il cane buongustaio 

Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 
🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...]

Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio)

#amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
  • Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @siua_scuola 

#comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
  • Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @federazionesportcinofili 

#DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
  • "Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. 

Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @elisabetta_demaria_artist 

#noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
  • Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

#petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
🐶 Lagotto Romagnolo, supertartufo made in Italy. Il Lagotto Romagnolo ha un olfatto fine e un’indole da lavoratore al servizio della buona tavola. È un cane dinamico, ipoallergenico, grande giocherellone, amante dell’outdoor, adora i bambini. Spesso osserviamo i cani come fossero uno specchio dei tempi, della gente e della terra che li vede nascere: nel Lagotto Romagnolo è impossibile non vedere tutto il carattere, la simpatia, la brillantezza della sua terra, la Romagna [...]

🔗 Leggi l'articolo sul numero di Febbraio 2023 in edicola o sul nostro sito (Link in bio)

#lagottoromagnolo #amicianimali #amiciaquattrozampe #lagottodog #cani
🐶 Lagotto Romagnolo, supertartufo made in Italy. Il Lagotto Romagnolo ha un olfatto fine e un’indole da lavoratore al servizio della buona tavola. È un cane dinamico, ipoallergenico, grande giocherellone, amante dell’outdoor, adora i bambini. Spesso osserviamo i cani come fossero uno specchio dei tempi, della gente e della terra che li vede nascere: nel Lagotto Romagnolo è impossibile non vedere tutto il carattere, la simpatia, la brillantezza della sua terra, la Romagna [...] 🔗 Leggi l'articolo sul numero di Febbraio 2023 in edicola o sul nostro sito (Link in bio) #lagottoromagnolo #amicianimali #amiciaquattrozampe #lagottodog #cani
2 giorni ago
View on Instagram |
1/7
Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito 

Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer 

#cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
Passione Cocker. Alessandra Lamarra pratica agility con la sua Namid Tecla del Vortice, meravigliosa Cocker Spaniel Inglese. Nella sua casa felice, insieme a suo marito, fanno parte di questo mondo cinofilo anche altri due Cocker: Heidi e Olaf. “Tecla è un Cocker Spaniel Inglese di sette anni e mezzo. Oltre a lei abbiamo, della stessa razza, Heidi e Olaf: anche loro fanno parte del mondo dell’agility, insieme a mio marito. A Pioraco, un piccolo paesino nelle Marche a circa 300 km da dove abitiamo, c’è il loro allevamento, desideravo così tanto Tecla, è stata un regalo per i miei 40 anni [...] Leggi l'articolo sul nostro sito Con @alfonsosabbatiniagilitytrainer #cocker #agilitydog #sportcinofili #ilmiocane #post
5 giorni ago
View on Instagram |
2/7
🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾

🐶 Il cane buongustaio 

Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 
🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...]

Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio)

#amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
🐾 È uscito il nuovo numero di Quattro Zampe! 🐾 🐶 Il cane buongustaio Ricci a tutto spiano su Quattro Zampe di questo mese! Partiamo con la razza del mese ossia il Lagotto Romagnolo, orgoglio italiano, cane “buongustaio” che fa onore alla cucina tricolore grazie alla sua particolare abilità nel saper scovare il tartufo. Ma è anche un pet multitasking: docile, sensibile, affabile, socievole, giocherellone, molto attaccato al suo umano. Doti che condivide con l’altro cane che vi presentiamo, il San Bernardo, il gigante buono pronto a dare la vita pur di salvarci. 🐱 Per gli appassionati dei felini, conosciamo insieme il Toyger, vera tigre in miniatura, ma solo come aspetto perché ha un carattere docile e tranquillo [...] Scopri cosa contiene il numero di febbraio 2023 in versione digitale o in edicola (Link in bio) #amiciaquattrozampe #petslovers #pets #amicianimali #editoriale
1 settimana ago
View on Instagram |
3/7
Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @siua_scuola 

#comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
Felicità di specie. È diversa dalla nostra. Si manifesta in un cane che fa una passeggiata in campagna e in un bosco, che sprofonda in un tragitto olfattivo, attraversa fossi e insegue lepri, si perde tra rovi e graminacee. A volte mi si chiede se per gli animali può esistere quella condizione di pienezza e realizzazione che chiamiamo felicità, oppure se l’unica sensazione che può essere ammessa alle altre specie è un momentaneo stato di gioia, molto radicato nel qui e ora della situazione [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @siua_scuola #comportamentocane #emozionicanine #amiciaquattrozampe #ilmiocane #post
1 settimana ago
View on Instagram |
4/7
Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @federazionesportcinofili 

#DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
Dog Human Fitness. Allenarsi in due, uomo e cane, fa bene alla mente, ma soprattutto al corpo. Condividere questa attività insieme e farla praticare a chi non l’ha mai fatta è una gioia infinita. Nel 2014 trascorro una settimana di vacanza a New York con la mia famiglia. Mio figlio Alessandro era nato da poco, era un’ottima occasione per viaggiare oltreoceano insieme. In quel periodo lavoravo come istruttore cinofilo e mi interrogavo su come rendere il rapporto con il cane ancor più intenso ed emozionante [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @federazionesportcinofili #DogHumanFitness #sportcinofili #Fisc #ilmiocane #post
2 settimane ago
View on Instagram |
5/7
"Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. 

Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

Con @elisabetta_demaria_artist 

#noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
"Non abbandonateli!". Tanti ritratti a pastello dedicati a cani e gatti extrovatelli risorti a nuova vita grazie ad adozioni del cuore. Elisabetta De Maria è una pittrice pastellista iperrealista. Ama dipingere soprattutto cani e gatti venuti dalla strada, salvati dalle associazioni di volontariato e poi adottati da famiglie di buon cuore. Per lo più ritratti a pastello dei pelosi suoi e di tante altre persone, finora per un centinaio di opere a scopo benefico [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) Con @elisabetta_demaria_artist #noallabbandonodeglianimali #extrovatelli #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
2 settimane ago
View on Instagram |
6/7
Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...]

Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio)

#petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
Sempre insieme. Cremazioni singole per alleviare il dolore del distacco. “A metà degli anni ‘90 mi lasciò il mio Pastore Tedesco Zeus, il cane della mia vita. Per onorarlo al meglio trovai un impianto a Verbania che eccezionalmente accettò di cremarlo da solo. È stata la prima cremazione singola in Italia. Dopo due mesi ricevevo a casa la cassettina con le sue ceneri e in quell’istante per me il cerchio si era chiuso, lui era ritornato a casa. Già lavoravo in ambito di servizi al pet e dopo questa forte emozione volli proporre il servizio di cremazione singola [...] Leggi l'articolo sul nostro sito (Link in bio) #petmemory #cremazioneanimali #amicianimali #amiciaquattrozampe #post
2 settimane ago
View on Instagram |
7/7